CONDIVIDI

 

migranti
Salvataggio migranti (Getty Images)

L’opinione della maggior parte degli italiani si è espressa chiaramente attraverso i sondaggi condotti dall’Istituto Swg: il 64% degli italiani sarebbe favorevole al blocco navale per fermare gli sbarchi nel nostro Paese.

Enzo Risso, direttore scientifico dell’Istituto di sondaggi Swg, riguardo i risultati della statistica condotta sull’opinione degli italiani sulla gestione dell’emergenza immigrazione, ha commentato:

“Quindici anni fa la metà dell’Italia era disponibile ad accogliere gli immigrati. Ora ci troviamo con quasi il 70 per cento che è per politiche di chiusura.” 

Secondo i dati raccolti dall’Istituto, infatti, ed anche alla luce del caso Aquarius, ultima emergenza gestita dal nuovo governo, il 64% degli italiani sarebbe favorevole ad un blocco navale che riduca notevolmente il flusso migratorio verso le coste del nostro Paese. Il fermo totale di tale migrazione sarebbe, invece, augurabile per una percentuale minore di italiani, precisamente per il 60% degli elettori.

Leggi anche —> Nave Aquarius in Spagna, Salvini esulta: “La nostra prima vittoria”

La questione accoglienza e le opinioni contrastanti

Enzo Risso riassume chiaramente il risultato del sondaggio (condotto su un campione di 1500 italiani):

“È una domanda che tende a spaccare ma dimostra un processo lento, iniziato nel 2003 e che si sta consolidando. Nel 2013 la metà degli italiani era per una forma di apertura o accoglienza degli immigrati. Da lì in poi si va verso forme di chiusura più netta.” 

Leggi anche —> Roberto Saviano: “Salvini e Toninelli banditi”. La risposta – FOTO

La statistica ha rivelato che il 93% fra gli elettori della Lega si è dimostrato favorevole alla chiusura ma anche 1 su 3 fra i votanti del Partito Democratico si è definito concorde con la stessa idea. Gli elettori di Forza Italia si sono espressi positivamente allo stop di migrazioni verso l’Italia per l’86% e quelli del Movimento 5 stelle per il 75. Questi dati riguardano l’ipotesi di una chiusura forte, ma non definitiva, al flusso migratorio verso il nostro Paese.

Se, invece, osserviamo i dati che riguardano una chiusura totale le percentuali si abbassano, il 54% per lo stop contro un 25% per l’asilo in Italia, ma, come appare evidente, gli italiani sembrano sempre meno orientati ad una politica dell’accoglienza.

Marta Colanera