CONDIVIDI
Vladimir Luxuria
Vladimir Luxuria (Getty Images)

Vladimir Luxuria denuncia insulti omofobi da parte di una truccatrice Rai. Parlava di lei senza accorgersi che era lì

Un episodio davvero grave, quello raccontato da Vladimir Luxuria relativo alla sua ultima ospitata ad un programma Rai, Quelle brave ragazze. L’ex deputata di Rifondazione Comunista ha raccontato di essere stata maltrattata da un’ignara truccatrice, che l’ha pesantemente insultata senza accorgersi che lei fosse lì. Luxuria ha raccontato l’accaduto in trasmissione e si è mostrata parecchio indignata per come si è comportata la dipendente Rai, che a suo avviso al momento rappresentava la Rai stessa. “Mi sono sentita insultata e discriminata da una persona che in quel momento rappresentava l’azienda. Ho immediatamente ricevuto la solidarietà degli autori del programma e dei presenti, ma vorrei che in futuro non ci siano altri episodi simili. Mi piacerebbe che adesso la Rai prendesse una posizione contro questo episodio sgradevole e contro ogni tipo di linguaggio discriminatorio”.

La truccatrice avrebbe detto, pensando di non essere sentita da Luxuria: “Guarda chi c’è oggi Luxuria, quel fr… Ma si può mai sentire donna come me?”. Parole molto gravi, che hanno fortemente offeso la conduttrice tv.

Luxuria e gli insulti omofobi, su Facebook un video in cui spiega l’accaduto

Vladimir Luxuria
Vladimir Luxuria (Getty Images)

Dopo gli insulti omofobi da lei denunciati, Vladimir Luxuria pubblica poi un video su Facebook dove spiega con precisione cosa è accaduto: “Ci ho pensato un po’ se fosse giusto denunciare cosa mi è accaduto e ho deciso che sia giusto così. Questa mattina sono stata invitata ad una trasmissione Rai, e come sapete prima di andare in tv si passa per la sala trucco. Nelle sale trucco in tv c’è uno specchio che divide delle postazioni. Dall’altra parte dello specchio c’era una truccatrice che non sapeva che io fossi già lì, che ha visto l’elenco degli ospiti e quando ha visto che c’era anche il mio nome in lista ha iniziato a blaterare ad alta voce ‘Oddio ce sta pure Luxuria, quella che se crede de rappresentà le donne. Ma mica me posso sentì rappresentata da sto frocione’. Io mi sono girata scandalizzata e ho visto Veronica Maya che era veramente affranta, mi ha chiesto scusa da parte di questa truccatrice.

Ho aspettato che finisse il mio trucco, sono andata dietro lo specchio e le ho detto che non poteva permettersi di insultare una persona che era stata invitata dalla Rai, che lei in quel momento stava rappresentando. Lei ha negato tutto, ma per fortuna devo dire che per fortuna le altre persone hanno preso le mie parti e sono state molto severe con questa persona. Non voglio nessun licenziamento, mi piacerebbe solo che la Rai rendesse pubblico un codice etico secondo il quale nessuno che sia in Rai possa permettersi di lasciarsi andare ad insulti su razza, religione e orientamento sessuale nei confronti di nessuno”.