CONDIVIDI
polizia
(Websource)

Un uomo, di 67 anni, è stato arrestato su ordine del gip di Reggio Emilia dai carabinieri di Castelnuovo Monti, con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di una minore, una bambina di 4 anni.

Secondo la ricostruzione, ancora al vaglio delle indagini, l’uomo, un pensionato di 67 anni, avrebbe abusato della bambina, di soli 4 anni, in pieno giorno a metà Maggio. La bambina, che si trovava in vacanza con i genitori nella casa accanto a quella del molestatore, era intenta a giocare da sola nel cortile dell’abitazione quando sarebbe stata adescata con delle attenzioni e poi violata dall’uomo. Dopo il fatto, però, la vittima ha trovato il modo di parlare ed riuscita a far capire l’accaduto ai propri genitori che, increduli, si sono immediatamente rivolti alle Forze dell’Ordine.

Leggi anche —> Arrestato ad 11 anni, accusato dello stupro di un bambino di 7 

Il provvedimento preso dal gip di Reggio Emilia

Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore Maria Rita Pantani e gli uomini dell’Arma si sono adoperati attivamente nella ricerca di prove circostanziali che potessero avvalorare il racconto fatto dalla piccola ai genitori. Oggi è stata, quindi, disposta una misura cautelare da parte del Tribunale di Reggio Emilia che ha portato l’uomo ad essere confinato agli arresti domiciliari.

Leggi anche —> Roma, sequestrata alla fermata del bus e poi stuprata da 4 uomini

Il pm aveva chiesto al giudice per le indagini preliminari Luca Ramponi la pena detentiva ma il provvedimento non è risultato attuabile. La giovane età della vittima, solo 4 anni, rende l’azione di per sè sconcertante ma fa anche riflettere su come i suoi genitori abbiano saputo ascoltarla e capirla. La bambina è stata visitata (non è fisicamente in pericolo) e sarà seguita dal punto di vista psicologico per cercare di far svanire il turbamento causatole dalla molestie subite dall’uomo.

Marta Colanera