CONDIVIDI

Matthew Lukaszczyk muore a 18 anni cadendo dalla ringhiera di un ponte. Secondo le prime ricostruzioni le cause sono accidentali

Un incredibile morte apparentemente per cause accidentali. Matthew Lukaszczyk è deceduto la scorsa notte per le conseguenze di una caduta banale. Il ragazzo, di soli 18 anni, aveva trascorso la serata nel centro di Chicago. Chiacchierava insieme a degli amici quando per stare più comodo aveva deciso di sedersi sulla ringhiera di un ponte di Rush Street. La zona è quella del North River. Un attimo di distrazione, un equilibrio venuto meno ed il giovane è caduto all’indietro dal ponte. Secondo la polizia della città americana la vittima è caduta, apparentemente, in modo accidentale. L’ufficio del medico legale della contea di Cook è riuscito ad identificare la vittima come Matthew Lukaszczyk, che viveva nel sobborgo sudoccidentale di Chicago, a Burbank.

La morte di Matthew Lukaszczyk

Secondo quanto riferito da fonti mediche, Matthew Lukaszczyk ha subito gravi ferite alla testa ed è stato dichiarato morto al Northwestern Memorial Hospital. Ora la polizia locale e i detective hanno aperto le indagini per capire cosa possa aver portato alla caduta del ragazzo. Si cercano testimonianze e prove che possano ricostruire la serata vissuta da Matthew Lukaszczyk. Resta lo sconforto degli amici e della famiglia per una morte davvero difficile da accettare considerata l’incredibile casualità