CONDIVIDI

Bambina bulla punita dalla madre in modo esemplare: frasi anti-violenza e stop vanità

Una ragazzina bulla punita in modo esemplare da sua madre. Siamo in Canada, nella città di Terranova, dove una donna ha deciso di punire sua figlia di 9 anni in un modo piuttosto singolare. Venuta a conoscenza degli atti di bullismo della figlia ha lanciato un’iniziativa curiosa sui social, il “centro di detenzione minorile casalingo”, all’interno del suo appartamento. Con una punizione davvero esemplare: le ha svuotato la camera, le ha lasciato soltanto un vestito da poter mettere per un’intera settimana e l’ha obbligata a scrivere 50 frasi anti-bullismo ogni giorno. “Io sono la responsabile delle mie azioni”, “Sarò gentile con tutti”, “Non dirò bugie”. Tutte frasi educative che servono alla bambina per capire l’importanza dei suoi errori e farla riflettere, senza ricorrere a punizioni corporali né a niente di tutto ciò.

La figlia bulla e la punizione esemplare della madre: incredibile in Canada

E quindi ha riscosso un grande successo ed è diventata subito virale l’iniziativa di questa donna canadese, che ha deciso di punire la figlia bulla facendole scrivere frasi anti-violenza e costringendola “solo” a non cambiarsi di vestito per una settimana. Una punizione dura, ma fortemente educativa per la bambina: “Benvenuti nella cameretta di mia figlia. Se cresce infrangendo la legge, il risultato sarà il carcere. E poiché non voglio questo per i miei figli, ho pensato a una punizione diversa per lei. La punizione è una cosa cattiva e i comportamenti cattivi non vanno incentivati, vanno trovati metodi di crescita positivi. Almeno a casa mia. Secondo me c’è bisogno di cambiare la modalità di punizione per questa generazione”. Un post che ha ricevuto parecchie interazioni, molte delle quali positive. C’è invece chi ha stigmatizzato la punizione giudicandola troppo severa.