CONDIVIDI

jackson odell

È morto Jackson Odell, aveva 20 anni. Attore e musicista, era divenuto famoso per The Goldbergs 

Jackson Odell, attore e musicista, è deceduto lo scorso 8 giugno nella sua casa a Tarzana, in California. Aveva solo 20 anni ma già una ricca carriera e tantissimi fan che lo avevano apprezzato in particolare per i suoi ruoli in The Goldbergs e Modern Family. Non si conoscono ancora le cause del decesso e secondo l’ufficio legale della contea di Los Angeles non c’erano segni di colluttazione. È stata disposta quindi un’autopsia per accertare le cause della morte di Jackson Odell. La famiglia del ragazzo ha twittato dall’account ufficiale del ragazzo per confermare la morte: “La famiglia Odell ha perso l’amato figlio e fratello Jackson venerdì. Sarà sempre una luce brillante, un’anima dolce e di talento. Aveva ancora molto da dare. La nostra famiglia riporterà sempre questa verità. Speriamo che faccia lo stesso il resto del mondo che lo amava e lo conosceva. Cercheremo da ora in poi di trovare in privato il senso di questa morte”.

La carriera di Jackson Odell

Jackson Odell era un apprezzato attore e musicista. Era diventato famoso grazie ai ruoli di Ted Durkas in ‘Modern Family’, Gumbo in ‘Carly’ e più di recente Ari Caldwell nella serie ‘The Goldbergs’ in onda su Abc mentre in Italia viene trasmessa da Italia 1. Come cantautore aveva scritto brani per il film ‘Forever My Girl’, compreso l’hit ‘Wings of an Angel’. Il giovane attore amava anche cantare lui stesso sia cover che brani originali ed era solito mettere i video su YouTube. Charlie DePow, un altro attore di Goldbergs, ha espresso il suo dolore per “un vero talento” come Odell. “Riposa in pace, Jackson Odell – ha scritto in un tweet l’attore – Sono così felice di averti conosciuto. Eri un vero talento e una persona ancora più vera”. L’attrice Ariel Winter, che interpreta Alex Dunphy in Modern Family, ha dichiarato: “È molto difficile per me sentire parlare di qualcuno che muore, ma quando se ne va una persona così giovane sono ancora più triste”.