CONDIVIDI

serale-amici-2018-maria-defilippi

Maria De Filippi commenta la conclusione della 17/a edizione di Amici. Un piccolo sfogo sulla collocazione nel palinsesto e la necessità di tornare alla diretta

Ieri si è conclusa la diciassettesima edizione del talent show Amici. A vincere è stato Irama che ha sbaragliato la concorrenza trionfando in una finale in cui la sua vittoria non è sembrata mai in discussione, essendo sempre avanti nella sfida conclusiva con Carmen. La ragazza era arrivata allo scontro finale eliminando Einar, che a sua volta aveva vinto la prima sfida con Lauren.

Leggi anche –> Amici 2018, Maria De Filippi si commuove parlando di sua mamma

La ballerina si è consolata ricevendo il premio della critica. L’edizione si è conclusa con il commento di Maria De Filippi: “Non credo di essere cambiata in questi anni, penso di essere la stessa con loro. E se li ascolti, i ragazzi sono più vicini di quanto non possa sembrare anagraficamente”. L’inizio di un piccolo sfogo dopo un’annata difficile per il programma. Un format non più rigido ma che si è trasformato nel tempo.

Leggi anche –> Chi è il vincitore di Amici di Maria De Filippi? Ecco il nome

Le parole di Maria De Filippi dopo la finale

La novità principale però è stato il ritorno alla diretta, una scelta diventata ormai una priorità per il programma. “In tempo di spoiler, non credo ci sia alternativa per un talent», sottolinea De Filippi, che continua invece a insistere per una diversa collocazione del programma. “Sono anni che andiamo in onda di sabato, ma non è il giorno giusto per Amici. Non ne faccio una questione di dati, ma di cambiamento di registro che necessita un programma che va di sabato sera: deve uscire dal format del talent per allargarsi al varietà, penalizzando i ragazzi. Il pubblico in studio è un po’ particolare, lo avete sentito: stando qui in studio le urla sono tali che non si sente quasi nulla. Invece il sabato sera, pensando al pubblico a casa, ti costringe a interrompere la gara per offrire un po’ di altro. E questo rende più difficile il racconto. Io lavoro per loro quindi dico la mia, ma sto bene dove sto. E se mi mettono al sabato continuerò a dire la mia, mi sembra un principio democratico”.

Leggi anche –> Pio e Amedeo alla finale di Amici, la battuta su Ermal Meta gela lo studio.