CONDIVIDI
Risultati Elezioni Comunali: Trionfo Lega, M5S in difficoltà in molti Comuni
(Websource)

Sono arrivati il primi exit poll delle Elezioni Comunali che mostrano un trionfo della Lega ed un calo dei consensi per l’M5S ed il PD.

Dal 4 marzo ad oggi la bilancia delle forze politiche si è letteralmente ribaltata. Se alle votazioni nazionali il Movimento 5 Stelle è stato indubbiamente la prima forza politica del Paese, alle Elezioni Comunali tenutesi ieri in 760 comuni che hanno chiamato al voto ben 7 milioni di italiani, il risultato è stato decisamente diverso: la Lega è risultato il partito con le maggiori preferenze in tutto il nord est (risultato prevedibile), ma ha anche conquistato consensi al centro ed al sud, dimostrando che questi mesi di indecisione hanno incrinato la fiducia nei confronti del movimento nato dalla volontà di Grillo e Casaleggio, una fiducia praticamente totale appena 3 mesi prima.

Forse vi interessa anche -> Austria: chiuse 7 moschee per legami con il terrorismo, Salvini applaude

Risultati Elezioni Comunali: il punto su Lega, PD e Movimento 5 Stelle

Salvini e la Lega si mostrano i mattatori della scena politica italiana in questo momento particolare. Nonostante lo spoglio sia ancora parziale il carroccio si è praticamente già assicurato la guida di Treviso dove il candidato Mario Conte ha conquistato la poltrona di sindaco senza difficoltà. Ottimo risultato anche a Vicenza dove Mario Rucco ha evitato il ballottaggio contro l’avversario del Pd. Poi ci sono una serie di capoluoghi importanti che vedono i candidati della Lega in vantaggio ma sotto la quota del 50% (quella che garantisce la poltrona di sindaco senza ballottaggio): Sondrio, Viterbo, Cinisello Balsamo, Terni, Brindisi, Catania e Siracusa.

La situazione del Pd, se confrontata a quella delle ultime Elezioni Comunali che aveva visto la vittoria del centrosinistra in 14 comuni su 20 al voto, è critica: Catania è stata persa in favore del candidato di centrodestra Politano (Enzo Bianco non è stato riconfermato dalla città siciliana). A questa debacle si aggiungono i ballottaggi in città prima a predominanza centrosinistra come Siena, Terni, Massa e Imola a cui si aggiungono Sondrio, Teramo, Brindisi e Ancona.

Sconfitta anche per il Movimento 5 Stelle che ha perso anche nelle municipalità di Roma in cui si andava al voto (la III e l’VIII). Questa sconfitta è la più cocente di tutte perché mostra un calo delle preferenze nella Capitale dove solo 2 anni fa hanno ottenuto la poltrona di sindaco (la città è tuttora guidata da Virginia Raggi), dove fino a novembre scorso avevano conquistato il controllo della municipalità di Ostia e dove avevano conquistato il 30% delle preferenze alle politiche solo lo scorso marzo.

Forse vi interessa anche -> Salvini favorevole al servizio militare con leva obbligatoria: cos’è e come funziona