CONDIVIDI
Morte Anthony Bourdain
(Larry French/Getty Images)

Morte Anthony Bourdain: le autorità francesi non hanno dubbi sul suicidio e ricostruiscono cosa è accaduto ieri nell’albergo.

Le autorità francesi non credono che la morte di Anthony Bourdain abbia coinvolto terze persone. Parlando con la Associated Press sabato, il pubblico ministero francese Christian de Rocquigny ha dichiarato che non ci sono prove di violenza nella morte dello chef e conduttore televisivo.

Leggi anche –> Anthony Bourdain suicida: il messaggio straziante di Asia Argento

Morte Anthony Bourdain: le indagini della Procura

“Non c’è alcun elemento che ci faccia sospettare che qualcuno sia entrato nella stanza da un momento all’altro”, ha detto Rocquigny all’AP, aggiungendo che anche gli esami tossicologici sono stati eseguiti sul corpo dello chef. Il pubblico ministero ha anche detto che un esperto medico non ha trovato alcun segno di violenza sul corpo di Bourdain.

Ieri mattina, Bourdain, 61 anni, è stato trovato privo di sensi nella sua camera d’albergo a Kaysersberg, in Francia, dal suo amico intimo e cuoco francese Eric Ripert, secondo la CNN. Entrambi stavano girando un episodio imminente di Parts Unknown. L’intero mondo dello spettacolo è rimasto sconvolto dall’accaduto, tanti i colleghi che hanno manifestato il loro sgomento, da Gordon RamsayLidia Bastianich, la mamma del giudice di Masterchef Italia che conosceva da molti anni Bourdain.

Leggi anche –> Anthony Bourdain, offese ad Asia Argento: “Lui è morto e tu…”

Dubbi su morte Anthony Bourdain

Quest’ultima ha avanzato dubbi sul suicidio, ma il procuratore Rocquigny, intervistato da ‘People’, ha confermato invece che “in questa fase, nulla suggerisce l’intervento di una terza parte”. Dubbi vengono nutriti anche da sua madre Gladys Bourdain, che ha detto di non avere alcuna indicazione che suo figlio avrebbe potuto pensare al suicidio. “È assolutamente l’ultima persona al mondo che avrei mai sognato facesse qualcosa del genere”, ha detto.

La donna ha poi aggiunto di aver parlato con Ripert, il quale ha confermato che “Tony era stato di umore oscuro negli ultimi due giorni”. Cordoglio è giunto nel frattempo anche da Oliver Nasti, proprietario dell’albergo dove si è impiccato Anthony Bourdain. “È con grande rispetto per il leader, l’autore, l’intrattenitore televisivo, il visionario Anthony Bourdain, che esprimo tutte le mie condoglianze alla sua famiglia e alle persone anonime di tutto il mondo che ha fatto tanto sognare”, ha scritto.

A cura di Gabriele Mastroleo