CONDIVIDI
Cecilia Rodriguez
(Instagram)

La showgirl Cecilia Rodriguez è stata portata in Commissariato a Capri: avrebbe il permesso di soggiorno scaduto, scrivono alcuni siti.

Disavventura per la showgirl argentina Cecilia Rodriguez, sorella della più ben nota Belen: infatti, mentre si trovava a Capri, è stata convocata rapidamente al Commissariato di Polizia. Il motivo? Aveva il permesso di soggiorno scaduto. Cecilia Rodriguez era sull’isola insieme al fidanzato Ignazio Moser: avrebbero dovuto partecipare a una manifestazione di sport e spettacolo. La showgirl, reduce dall’Isola dei Famosi, si è invece ritrovata stamattina in albergo dove soggiornava una pattuglia di agenti che l’ha invitata a seguirli.

Leggi anche –> Francesco Monte e il cannagate, il ragazzo dirà la sua? (L’Isola dei Famosi 2018)

Cecilia Rodriguez convocata dalla polizia

A dare per primo la notizia è stato il direttore di “Chi” Alfonso Signorini, nel corso di una diretta web di una puntata speciale di Casa Signorini trasmessa da Capri. Signorini ha ironizzato: “Tornerà in Argentina a raccogliere banane”. Secondo quanto si apprende, il permesso di soggiorno di Cecilia Rodriguez risulta scaduto da due settimane. Subito dopo la diffusione della notizia da parte del direttore di ‘Chi’, la polizia questa mattina ha deciso di approfondire.

Mentre il tam-tam rispetto a quanto accaduto circolava sul web, la Polizia, fatte le dovute verifiche, ha confermato che effettivamente il permesso di soggiorno di Cecilia Rodriguez non è in regola, anzi sarebbe scaduto da alcuni mesi. Per tale ragione, la showgirl è stata invitata a recarsi quanto prima alla Questura di Milano, che ha la competenza territoriale. Qui dovrà regolarizzare la sua posizione. Intanto, la sua permanenza a Capri – che Cecilia Rodriguez aveva deciso di immortalare – è stata decisamente rovinata dalla visita delle forze dell’ordine.