CONDIVIDI

Alan O’Neill è morto, cosa è successo all’attore 47enne di Sons of Anarchy? Tragedia nel mondo dello spettacolo, se ne va un altro attore molto giovane che ci lascia con tanti punti di domanda e anche qualche preoccupazione del caso. Cosa è successo davvero?

Alan O’Neill è morto

L’attore Alan O’Neill aveva appena 47 anni ed è morto mercoledì sera e cioè il 6 giugno 2018. E’ stato trovato senza vita nel corridoio della casa della sua ragazza come hanno riportato le fonti delle forze dell’ordine. TMZ ha sottolineato come l’attore avesse dei problemi di cuore e nonostante questo fosse un ardito fumatore. Inoltre si parla anche dell’uso di sostanze proibite e di alcool che avrebbero probabilmente fatto sopraggiungere il malore per lui fatale.

Non c’è nessun sospettato per la morte dell’attore che dovrebbe dunque essere morto per un malore. Era diventato molto famoso in patria e in tutto il mondo per aver recitato nella serie televisiva di successo Sons of Anarchy, inoltre aveva recitato in molti altri programmi. Nel 2016 aveva avuto l’onore di lavorare con Pierce Brosnan nel film thriller Urge. Aveva recitato anche in moltissimi ruoli nella soap opera Fair City.

Era molto amato dal pubblico perché era in grado di recitare in ruoli sia da cattivo che in quelli dove doveva essere buono. Bravissimo nelle parti d’azione era stato finalmente lanciato nel limbo di Hollywood grazie proprio alla famosa serie televisiva dopo una gavetta infinita e tante parti minori. Ancora non è noto se verrà effettuata l’autopsia o su quando sarà il funerale che comunque si dovrebbe svolgere in forma strettamente personale tra i suoi cari. La fidanzata al momento non ha parlato di quanto accaduto al suo compagno.