CONDIVIDI
soldi in chiesa
Santa Maria delle Fornaci – I carabinieri indagano sull’episodio relativo al ritrovamento di parecchi soldi in chiesa a Roma

Il parroco di Santa Maria delle Fornaci trova dei soldi in chiesa: si trovavano in un plico che sulle prime era stato scambiato per un pacco bomba. Ed ora si indaga.

Ha dell’incredibile ed assume i connotati di un giallo quello che è accaduto in una chiesa. Si tratta dell’edificio consacrato per omaggiare la Madonna, Santa Maria delle Fornaci, nel quartiere Aurelio a Roma. Qui il parroco aveva trovato un pacco sospetto in un confessionale ed, allarmatissimo per la scoperta, ha poi allertato le forze dell’ordine. Ad intervenire sono stati i Carabinieri di stanza alla caserma Roma San Pietro. E grande è stato lo stupore dei militari e dello stesso parroco per quanto si è scoperto. Quello che in un primo istante era stato scambiato per un pericoloso pacco bomba si è infatti rivelato essere ben altro. All’interno del plico non c’era dell’esplosivo ma denaro contante, e tanto. La bellezza di 36mila euro erano stipati in due buste di plastica. I carabinieri adesso hanno aperto una indagine ufficiale per cercare di stabilire la provenienza dei soldi. E naturalmente si vuole scoprire a chi appartengano tutte quelle banconote, e chi ce le ha messe e perché. Si tratta di un ritrovamento decisamente insolito, tanto più perché avvenuto in una chiesa.

Soldi in chiesa, le autorità indagano

Palazzo dei Conservatori, Musei Capitolini, Campidoglio, Roma (iStock)

Difficilmente potrebbe trattarsi di una semplice offerta in forma anonima. Oltre ai soldi non c’era niente: nessun bigliettino né alcun messaggio. Purtroppo non sembrano esserci elementi utili per far si che si possa risalire all’identità di colui – o coloro – che hanno lasciato lì il contante. Il denaro è stato sottoposto a sequestro preventivo da parte dei carabinieri, i quali stanno passando al vaglio le banconote una dopo l’altra. Se verrà accertata la loro provenienza lecita, con tutta probabilità il denaro verrà dato proprio al parroco e messo a disposizione della Chiesa di Santa Maria delle Fornaci. E non è la prima volta che un edificio religioso fa parlare di se. Nei mesi scorsi è diventata di dominio pubblico la storia relativa alla chiesa realizzata con migliaia di ossa umane delle vittime della peste, in Repubblica Ceca. Un’opera umana che ha davvero del meraviglioso.

A.P.