CONDIVIDI
Rheinau Reddito di Cittadinanza
Il paesino di Rheinau (Google Maps)

Un paesino della Svizzera, Rheinau, sta per lanciare un esperimento: un anno con reddito di cittadinanza oltre i 2000 euro

Siete fra gli ottimisti che sperano nel reddito di cittadinanza proposto dal nuovo governo per chi vive in Italia? Nella migliore delle ipotesi dovrete aspettare un bel po’, sperando che poi ci sia davvero la possibilità di percepire questo famoso incentivo. O in alternativa potreste provare a trasferirvi in Svizzera, anche se sarà praticamente impossibile far parte di quella élite. L’iniziativa nasce da un comune svizzero chiamato Rheinau, che si trova nel Canton Zurigo, che dal 2019 vorrebbe sperimentare il reddito di base incondizionato, che sarebbe qualcosa di simile al reddito di cittadinanza caro al M5S, anche se più oneroso in termini di costi. La città di Rheinau vorrebbe concedere il contributo solo a chi non raggiunge una determinata soglia di reddito, facendo leva sull’enorme ricchezza del paesino, uno dei più ricchi della Confederazione, con un Pil pro-capite oltre i 70 mila euro. Nel 2016 la città propose già con un referendum la possibilità di concedere questo reddito di cittadinanza di lusso, ma la popolazione si oppose con un referendum. Nonostante ciò, l’intenzione è quella di provare ad introdurre lo stesso la misura, soltanto per un anno, soltanto per provare. Il fine è anche cinematografico: si tratta infatti di un esperimento sociale che sarà monitorato da una regista, Rebecca Panian, che girerà poi un documentario su questa esperienza: “Mi interessano le ricadute sociali e sull’economia locale di un’iniziativa di questo tipo”. Così Rebecca Panian parlando del suo progetto.

Reddito di cittadinanza a Rheinau in Svizzera: come funziona

Rheinau Reddito di Cittadinanza
Il paesino di Rheinau (Google Maps)

Il progetto che interessa tanto Rebecca Panian, la regista che girerà un documentario sull’esperienza del comune di Rheinau, in Svizzera, riguarda l’erogazione di un sussidio di 2500 franchi al mese per ogni adulto che vi risiede. Al cambio attuale sono poco più di 2000 euro. Previsto un reddito anche per i minorenni, ma la cifra non è ancora stata decisa. La misura scatterà in ogni caso, nonostante all’epoca del referendum fu ben il 76,9% degli elettori a respingerla dietro pressione del Governo, per il quale “il reddito di base incondizionato mette in discussione valori svizzeri quali il lavoro e la responsabilità individuale”. Ora bisogna capire come finanziare questo esperimento. In primo luogo è nato un crowdfunding, ma si punta soprattutto alle elargizioni di alcune ricche fondazioni, potenzialmente interessate a far parte di un progetto che sarà anche trasmesso. Ma calmate subito i bollenti spiriti: si è già pensato anche alla contromisura per chiunque stesse già pensando di trasferirsi a Rheinau. Si è deciso infatti che il reddito di base incondizionato verrà corrisposto soltanto a chi vive già nel comune.