CONDIVIDI
Nadia Toffa
(Instagram)

Nadia Toffa, sul web accade l’imponderabile: nessun rispetto per la conduttrice. Il tumore che ha colpito la splendida conduttrice de Le Iene Show è ormai da settimane argomento di riflessione e di certo la speranza è che la ragazza possa tornare il prima possibile a rivivere la sua vita senza le complicazioni dovute da una bruttissima malattia.

Non tutti però si sono resi conto che forse sarebbe meglio rispettare il silenzio e il dolore della donna che ha sofferto anche abbastanza e alla quale si prospetta un’estate in cui riprendersi del tutto per uscire da un incubo che speriamo presto abbia la parola fine. In tanti hanno minato la sua serenità con parole o situazioni veramente difficili da accettare e da condividere.

Nadia Toffa, sul web accade l’imponderabile

La conduttrice bresciana era stata attaccata, perché si sottolineava come stesse giocando sulla malattia per farsi pubblicità. Un’accusa infame e davvero brutta da rivolgere a una persona che era sempre stata pronta a spendersi in battaglie per aiutare i più deboli. Una situazione che però non sembra poter dare pace a Nadia Toffa, che qualcuno aveva pensato, cavalcando l’onda, di dare per morta addirittura con una fake news dal terribile sapore della vergogna.

Ultimamente Nadia Toffa ha deciso di utilizzare un po’ meno i social, per dedicarsi ai suoi affetti e giustamente vivere la sua vita personale tra le mura di casa, tra gli affetti più cari e sinceri. Come ribadisce Il Giornale però alcuni sciacalli hanno pensato bene di prendersi notorietà andando a commentare le seguitissime pagine social di Nadia Toffa in attesa di un follow o di un like.

Inoltre Leggo si è accorto che anche gli hashtag risultano essere tutti impostati per attirare l’attenzione. #NadiaToffa digitato su Twitter regala dei risultati alquanto incredibili che mancano totalmente di rispetto alla donna e che sono semplicemente portati a far aumentare la personale visibilità di un canale, di una pagina, di un profilo. Un modo squallido di cercare notorietà quando invece servirebbe portare un po’ più di rispetto.