CONDIVIDI

Giovanni Scialpi detto Shalpy annuncia la morte della cara mamma dopo una lunga malattia. Un vuoto incolmabile per l’artista

Un grave lutto ha colpito il cantante Giovanni Scialpi detto Shalpy. Dopo una lunga malattia è deceduta la mamma Giuseppina Orsatti. La notizia della scomparsa è stata annunciata dallo stesso artista tramite un messaggio pubblicato sui social. Un post d’addio con una foto che lo ritrae sorridente in compagnia della mamma: “La mia mamma è volata in cielo questa sera (mercoledì 6 giugno, ndr) alle 20:18. Mamma, il nostro è soltanto un arrivederci. Ti ho amato, ti amo e ti amerò per il resto della vita”. Sotto i post sono subito apparsi numerosissimi messaggi di condoglianze e di affetto da parte dei fan di Shalpy. Nel 2015 Shalpy aveva dedicato alla mamma il suo libro ‘È così semplice. Il cuore non ha genere’. Tra le pagine affrontava anche la malattia che l’aveva colpita: “la persona più importante della mia vita. Sono costretto a un’insopportabile perdita di comunicazione’, scriveva a proposito della malattia della donna, ‘A una mancanza totale di rapporto. […] È un vuoto incolmabile: hai davanti a te tua madre e non puoi dirle niente”.

Shalpy e il meraviglioso rapporto con la mamma

Aveva parlato della mamma anche in numerose trasmissioni televisive, in particolare Domenica Live di Barbara D’Urso. Shalpy raccontò dello stato di salute della mamma: “Per colpa della malattia, mia madre mi ha fatto del male, mi ha graffiato, mi sono rimasti i segni che fanno più male di quelli che ho sulle labbra. L’Alzheimer è una malattia che ha degli scalini. Dopo Natale, mia madre improvvisamente non c’era più per me e questa cosa mi dà fastidio. Ora è in casa di cura, prende psicofarmaci e ringrazio i miei zii”. Nel 2013 Shalpy aveva diffuso la notizia della malattia che aveva colpito la mamma: “Non c’è difesa contro l’Alzheimer che ha tolto la dignità a mia madre. Ti prenderò tenendoti per mano e danzeremo protagonisti di un sogno nel più grande film d’amore. Ti porterò qui, non devi aver paura madre: io non ti lascerò mai”.