CONDIVIDI
germania adolescente
(Sean Gallup/Getty Images)

Germania: adolescente di soli 14 anni stuprata e uccisa, si cerca un richiedente asilo che sarebbe già fuggito in Iraq, fermato anche un turco.

Le autorità tedesche stanno cercando un fuggitivo richiedente asilo iracheno e hanno arrestato un uomo turco per lo stupro e l’omicidio di una ragazza di 14 anni che è scomparsa più di due settimane fa. Il corpo della ragazza, che era scomparso dal 22 maggio, è stato ritrovato mercoledì alla periferia della città tedesca di Wiesbaden.

Leggi anche –> Pamela Mastropietro, per i due nigeriani niente carcere per omicidio

Richiedente asilo in fuga: aveva precedenti

I pubblici ministeri hanno detto che due uomini – un iracheno di 20 anni e un cittadino turco di 35 anni, entrambi residenti nelle case per richiedenti asilo in città – sono sospettati di aver violentato e ucciso la ragazza la sera in cui lei scomparve. Credono che i due abbiano poi seppellito il suo corpo.

La polizia ha detto che l’uomo iracheno, che hanno identificato come Ali Basar, sembra aver lasciato precipitosamente l’abitazione della quale era ospite la scorsa settimana, volando ad Erbil, in Iraq, via Istanbul. Era un sospettato in una serie di precedenti reati nella zona, tra cui una rapina armato di coltello.

Si ritiene che sia arrivato in Germania nell’ottobre 2015, al culmine dell’afflusso di migranti nel Paese, e stava facendo appello al rifiuto della sua domanda di asilo. Il sospetto turco, che non ha precedenti di polizia, è stato arrestato mercoledì sera. La polizia ha detto che un ragazzo rifugiato di 13 anni è andato in una stazione di polizia a Wiesbaden domenica e ha detto che la ragazza era stata violentata e uccisa, e ha nominato l’iracheno come possibile autore.

Leggi anche –> Vibo Valentia: fermato l’uomo indagato per l’omicidio del migrante

Germania: adolescente stuprata e uccisa, i precedenti

Le precedenti uccisioni da parte di richiedenti asilo in Germania hanno alimentato le tensioni per l’afflusso di oltre un milione di migranti nel 2015 e nel 2016, una questione che ha aiutato l’Afd, un movimento di estrema destra, a entrare nel parlamento tedesco lo scorso anno.

Questi episodi hanno anche scatenato un’ondata di attacchi contro le case dei richiedenti asilo, che da allora si sono ridimensionati. In un caso, due uomini sono stati condannati giovedì nella città sud-occidentale di Landau per aver dato fuoco a una casa in costruzione per richiedenti asilo nella vicina città di Herxheim nel 2015. Entrambi hanno ricevuto la libertà vigilata.

Leggi anche –> Molise: incendio doloso nella struttura destinata ai migranti