CONDIVIDI
Matteo Salvini
(FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Salvini e Flat Tax, polemiche sulla frase del Ministro dell’Interno. 

Matteo Salvini, neo ministro dell’Interno, è finito questa mattina nella bufera per una frase sulla flat tax che sarebbe un vantaggio per i ricchi, una frase mai pronunciata e sulla quale poi è emersa la verità. Si era trattato di una forzatura giornalistica che di fatto aveva attribuito al leader della Lega alcune parole in realtà mai pronunciate.

Salvini e la Flat Tax, ecco cosa ha detto il Ministro dell’Interno

Stamattina in un comunicato di Radio Rai 1veniva attribuita la seguente frase a Matteo Salvini: “E’ giusto che chi guadagna di più paghi meno tasse”. Il pensiero di Salvini invece era un altro ed è Il fatto quotidiano a ricostruire quanto realmente accaduto.

Salvini infatti aveva detto altre parole: “L’importante è che ci guadagnino tutti. Se uno fattura di più e paga di più è chiaro che risparmia di più, reinveste di più, assume un operaio in più, acquista una macchina in più e crea lavoro in più. Non siamo in grado di moltiplicare pani e pesci. L’intenzione è che tutti riescano ad avere qualche lira in più nelle tasche da spendere. La flat tax a due aliquote prevista dal contratto di governo Lega–M5s favorirà di più chi ha redditi più elevati, come hanno rilevato diversi osservatori”, ma questo ha spiegato Salvini sarà da stimolo per l’intera economia dato che quei soldi verrano reinvestiti.

Come ha sottolineato poi l’ufficio stampa di Salvini  si è trattato dunque di “una forzatura giornalistica che non corrisponde al suo pensiero e che non è stata pronunciata nel corso della trasmissione dal ministro dell’interno e vicepremier”.

Leggi anche –> Il premier Conte al Senato per la fiducia: pensioni e flat tax i temi caldi

Leggi anche –>Pensioni, quota 100 e opzione donna: la Legge Fornero cambia così