CONDIVIDI

alberto angela

Novità assoluta per il sabato sera di RaiUno. Alberto Angela sbarca con un nuovo format di Ulisse – Il Piacere della Scoperta

Dopo le tantissime voci apparse negli ultimi mesi sulla possibilità di lasciare la Rai, Alberto Angela raddoppia. Per lui infatti è previsto un cambio di canale in particolare per la trasmissione Ulisse. L’ennesimo successo per il popolare conduttore e divulgatore scientifico. Alberto Angela lascia così RaiTre dalla prossima stagione televisiva e approderà su RaiUno. Nella televisione di Stato il figlio di Piero Angela sarà protagonista assoluto infatti sarà al timone anche dello speciale Stanotte a Pompei, dove verranno svelati tanti segreti della città campana distrutta dall’eruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo. Per quanto riguarda invece Ulisse, molto probabilmente la sua collocazione dovrebbe essere il sabato sera e, anche in virtù dello spostamento al primo canale, avrà una veste decisamente più ‘pop’. L’esempio dovrebbe essere quello delle trasmissioni degli anni ’80 condotte da mostri sacri della tv italiana come Piero Angela, il padre di Alberto, ma anche Enzo Biagi e Beniamino Placido.

Alberto Angela protagonista di Ulisse 4.0

RaiUno, quindi, ha scelto di dedicare il sabato sera all’informazione culturale e scientifica: una scommessa coraggiosa, che però grazie a un conduttore come Alberto Angela può essere considerata tutt’altro che un rischio o un azzardo. L’ufficialità arriverà solo il 27 giugno quando verranno presentati i nuovi palinsesti Rai. Nell’idea dei vertici c’è quella di ergere Alberto Angela come protagonista assoluto di quattro puntate speciali di una sorta di Ulisse 4.0, trasmesso in diretta con appuntamento monotematici. Nella sfida del sabato sera la Rai opta quindi per la cultura, lasciando spazio all’intrattenimento. Per la prima volta quindi come controprogrammazione all’imbattibile Maria De Filippi, ci sarà un’alternativa che mischia la cultura al pop.  Il direttore della terza rete Rai, Stefano Coletta, si dovrà privare di un altro pezzo da pregiato della sua collezione dopo l’addio di Fabio Fazio, anche lui passato a RaiUno.