CONDIVIDI
Torino, ragazza di 20 anni aggredita con l'acido: ustioni su tutto il corpo
(Websource/Archivio)

A Torino una ragazza nigeriana di appena 20 anni è stata aggredita con l’acido da un’altra donna, l’ipotesi è quella di una vendetta.

Erano all’incirca le 22:30 di ieri domenica 3 giugno quando una giovane nigeriana (appena 20 anni) è stata aggredita con l’acido mentre si trovava per strada a lavorare come prostituta in Corso Giulio Cesare, a Torino. L’aggressione è stata vista da diversi testimoni che si sono subito occupati di prestare soccorso alla ragazza e che hanno fermato un’ambulanza che casualmente passava da quella zona mentre si dirigeva al San Giovanni Bosco. I paramedici si sono occupati subito della ragazza, portandola d’urgenza in ospedale. La giovane nigeriana si trova adesso al Cto dove versa in gravi condizioni di salute, la ragazza infatti presentava ustioni gravi su tutto il corpo.

Torino, ragazza aggredita con l’acido: le indagini

Secondo quanto riferito dai testimoni agli investigatori, l’aggressione di ieri sera è stata compiuta da un’altra ragazza che potrebbe avere la stessa età della vittima. Questi sono gli unici dettagli a disposizione della polizia per le indagini, i testimoni, infatti, non sono stati in grado di fornire una descrizione della donna che si è resa colpevole dell’aggressione né di suggerire la possibile motivazione che l’ha indotta ad un simile gesto. Data la dinamica dell’accaduto ed il lavoro svolto dalla vittima, gli investigatori hanno ipotizzato che si possa essere trattato di una vendetta compiuta da una collega della ragazza, probabilmente proveniente dallo stesso Paese. Al momento, dunque, la polizia è alla ricerca di una prostituta di origine nigeriana sui vent’anni circa.