CONDIVIDI
(Youtube)

Young Signorino viene insultato al concerto di Padova, l’esibizione viene poi fermata quando uno degli spettatori lancia un bicchiere di vetro sul palco, facendo infuriare il cantante.

Il fenomeno social del momento, in ambito musicale, è certamente Young Signorino. Il cantante ha attirato l’attenzione di tutti grazie alla canzone d’esordio ‘mmh ha ha ha‘, lo stile minimale del testo ed il messaggio che veicola lo hanno posto al centro della critica con moltissime persone che lo vedono come il punto più basso mai toccato dalla musica italiana. Altri, però, apprezzano la base elettronica che unita alle parole creano un messaggio chiaro sul disagio giovanile e sul consumo di droghe.

Tra chi non stima Young Signorino c’è sicuramente Selvaggia Lucarelli, la quale su un post Facebook di ieri ha postato questo commento sul cantante: “Mettiamo in chiaro una cosa: in Young Signorino non c’è talento, nè estro né provocazione. Non canta, non sa cantare, i suoni sono sgradevoli e fastidiosi, non scrive nemmeno testi e per sua dichiarazione quando va in studio dice ‘quello che gli passa per la testa in quel momento’”. Che piaccia o meno, si tratta di un fenomeno mediatico e nel concerto tenuto a Padova erano in molti, tra fan e curiosi, quelli che erano andati ad assistere alla sua esibizione live. La performance è stata interrotta da un lancio di bicchiere sul palco che ha mandato su tutte le furie il cantante.

Young Signorino contro un fan al concerto: “Mi ricordo chi sei, stai attento”

Dato il dissenso generale sulla “Arte” che Young Signorino produce era forse immaginabile che durante un suo concerto potesse infiltrarsi uno o più contestatori. Durante quello che si è tenuto a Padova erano molti quelli che insultavano il cantante (chiaro l’insulto ad un certo punto: “Sei un co…e”), ma nessuno si sarebbe aspettato che tra i presenti ci sarebbe stato qualcuno capace di lanciare un bicchiere contro l’artista. L’episodio ha fatto alterare (giustamente) Young Signorino che ha fermato il concerto per dire all’autore del gesto che non era un modo educato di comportarsi: “Hai rotto il c..o frate, ti rispondo coi versi frate, non si lanciano le cose stai attento”, quindi aggiunge “Io mi ricordo frate, stai attento!” poggiando il dito sull’occhio in segno di minaccia.