CONDIVIDI
Bonucci Manchester United
(ISABELLA BONOTTO/AFP/Getty Images)

Milan niente Europa League, fatto fuori dalle Coppe secondo New York Times. Altri problemi per la società rossonera con una notizia che già da giorni circola, ma che l’organo di stampa americano avrebbe sottolineato in maniera piuttosto eloquente e con delle prove decisamente accreditate. Al momento è in corso il processo e per questo non sono arrivate ancora le fonti.

Le fonti saranno dichiarate probabilmente appena il processo sarà finito, ma sembra che la situazione per il Milan possa essere da considerarsi già in bilico così e difficilissima da risollevarsi. L’Uefa si pronuncerà a breve e intanto la società è obbligata a studiare le contromisure per non affrontare un’altra stagione da comprimaria.

Milan niente Europa League

Il New York Times nella sua versione online ha svelato come in attesa del pronunciamento ufficiale della Uefa si sia arrivati alla decisione di tirare fuori da tutte le competizioni continentali la squadra diretta da Yonghong Li e allenata da Gennaro Ivan Gattuso per la prossima stagione. Il motivo è legato al mancato rispetto del fairplay finanziario. L’obiettivo del Milan però è legato al dualismo tra quello che riguarda in senso stretto il suo proprietario Li e quello che riguarda invece la società Milan in quanto azienda. Una situazione difficile da analizzare e che avrà bisogno ancora di tempo per trovare una evoluzione definitiva.

Si lavora sulla difesa anche se al momento davvero le possibilità di partecipare all‘Europa League e conseguenti profitti sembrano essere molto lontani dalle possibilità della squadra rossonera. La sensazione a questo punto è che diventerà un obbligo per la società meneghina andare a cedere alcuni dei suoi grandi campioni. Considerando che Gigio Donnarumma è già sul piede di partenza ormai da moltissimo tempo, va presa in esame anche la possibilità di vedere partire Leonardo Bonucci arrivato appena un anno fa dalla Juventus. Sul difensore rossonero ci sono squadre importanti in Europa con Pep Guardiola che non ha mai nascosto la sua grande ammirazione sia per l’uomo che per il calciatore.