CONDIVIDI
Masterchef
(Websource)

Masterchef nuovo giudice al posto di Antonia Kluggman: è Giorgio Locatelli. 

Grandi novità per Masterchef, il cooking show più amato della televisione italiana. Dopo lo scossone dell’anno scorso con l’abbandono di Carlo Cracco e l’arrivo al suo posto di Antonia Kluggmann anche per la prossima edizione si preparano grandi novità che riguarderanno proprio la Kluggmann. Infatti la chef non sarà più tra i giudici di Masterchef e il suo posto verrà preso da Giorgio Locatelli, chef di 55 anni originario di Corgeno di Vergiate ma londinese d’adozione.

Nuovo giudice Masterchef, chi è Giorgio Locatelli

Giorgio Locatelli dal 2002 è il proprietario e chef di Locanda Locatelli, il suo ristorante aperto nel cuore di Londra che ha ricevuto una stella Michelin. Inoltre è proprietario anche di Ronda Locatelli, ristorante all’interno dell’hotel e resort 5 stelle Atlantis The Palm di Dubai. Ecco le sue prime dichiarazioni come nuovo giudice di Masterchef: “Per me è un grande onore essere stato scelto per far parte di un programma di così grande impatto come MasterChef Italia. Ho trascorso tre quarti della mia carriera all’estero e ho sempre pensato che sarei stato considerato solo per il mio lavoro fuori dai confini italiani: uno chef d’oltralpe. Far parte di MasterChef è quindi per me il riconoscimento più grande, quello di essere considerato Ambasciatore della cucina italiana anche nel mio paese. E poi sono felice perché so che mia mamma sarà contentissima di sapere che sono un MasterChef e che potrà guardarmi in televisione”.

Antonia Kluggmann, ecco perché abbandono Masterchef

“È più che altro una questione pratica – spiega la Kilggmann- Partecipare a Masterchef per me significa chiudere il mio ristorante, L’Argine, perché non posso essere presente in cucina. Quest’estate ho deciso di restare a Vencò. Non è una decisione presa d’impulso, ci ho riflettuto parecchio perché ammetto di aver raccolto tante opportunità dall’esperienza di Masterchef e il mio ristorante ora è sempre pieno, sia a pranzo che a cena”.