CONDIVIDI
Manchester
(iStock)

L’aeroporto di Manchester è  stato evacuato improvvisamente dal personale, ecco cosa sta succedendo.

I passeggeri presenti al gate 2 dell’aeroporto di Manchester sono entrati nel panico quando il pavimento ha cominciato a collassare causando una crepa sul muro sottostante. Un rumore sinistro ha attirato l’attenzione dei passeggeri presenti all’uscita 2, quando questi  si sono accorti che il pavimento temporaneo sul quale stavano attendendo di salire sull’aereo ha cominciato a collassare. La prima volta che si è udito il rumore in pochi si sono accorti realmente di cosa stesse accadendo, ma poi il rumore si è verificato una seconda ed una terza volta ed i presenti sono entrati nel panico temendo che la passerella temporanea stesse crollando sotto i loro piedi. Il personale dell’aeroporto ha quindi chiesto ai presenti di evacuare immediatamente la struttura per loro stessa sicurezza.

Aeroporto di Manchester, il soffitto sembra crollare ed i passeggeri vanno nel panico

La paura provata dai presenti traspare chiaramente sui social, dove i passeggeri hanno comunicato immediatamente quanto accaduto. Uno dei presenti, Andrew, ha scritto su twitter che ci sono voluti 20 minuti per evacuare la zona e che dalla direzione dell’aeroporto non ci sono state sufficienti comunicazioni: “Siamo rimasti 20 minuti bloccati sul pavimento temporaneo che sembrava stesse per cadere”.

Altri passeggeri scrivono della paura provata in quei venti minuti: “Folle panico e forte rumore. Nessuna comunicazione, solo persone sedute in un area pericolosa, non il massimo”. In un comunicato successivo il portavoce dell’aeroporto si è scusato con i passeggeri per il disagio ed ha spiegato cos’è accaduto in quei terrificanti 20 minuti, dicendo che si è verificato un piccolo cedimento strutturale nella zona d’attesa temporanea per l’imbarco e che dopo aver fatto evacuare la zona per precauzione ed aver investigato, i passeggeri sono stati fatti rientrare normalmente nella stessa zona d’imbarco perché il pericolo è stato scongiurato.