CONDIVIDI

Padre Pio, oggi l'anniversario della sua nascitaIl 25 maggio del 1887 nasceva a Petralcina Padre Pio, oggi ricorre il 131° anniversario della sua nascita.

Nato a Petralcina, piccolo paese in provincia di Benevento che al giorno d’oggi conta appena tremila abitanti, sul finire dell’800, Francesco Forgione scoprì ben presto la sua vocazione. La sua famiglia era molto umile e devotissima nella fede, l’educazione cattolica lasciò sin da tenera età il segno su questo ragazzo che già a 15 anni ha cominciato il noviziato ed ha assunto il nome di Fra Pio. Nessuno, probabilmente nemmeno lui, avrebbe immaginato che nel corso della sua vita quella vocazione lo avrebbe portato ad essere Padre Pio, un punto di riferimento per tutti gli italiani, al punto da essere scelto anche a discapito della cattiva pubblicità fatta dalla Chiesa dell’epoca che lo riteneva un truffatore, un ciarlatano.

Padre Pio: le stimmate, la condanna della Chiesa e la beatificazione

Sul finire degli anni venti, Padre Pio cominciò ad ottenere una fama ingombrante a causa della comparsa sulle sue mani delle stimmate. La voce di quel frate benedetto dalla croce di cristo si diffuse rapidamente in Italia, conducendo dal frate di Petralcina fedeli da tutto il territorio nazionale. La fama così raggiunta sollevò dei dubbi sulla sua persona, vennero ordinati degli esami medici per stabilire se le ferite non fossero auto inferte e nel 1927, dopo l’esito delle analisi, la Chiesa condannò il frate chiedendo ai fedeli di non credergli. Le restrizioni applicate in quell’anno vennero revocate da papa Pio XI in persona nel 1933.

Finita la guerra sempre più fedeli facevano visita a Padre Pio tanto da convincere il monastero di San Giovanni Rotondo ad organizzare un sistema di visite per gestirli. Il frate morì nel 1968 in un periodo in cui i dubbi sulla sua persona erano tornati a galla a causa di alcune ingiurie. Ciò nonostante l’affezione dei fedeli nei suoi confronti non è mai scemata e nel 1999 anche il Vaticano, per volontà di Giovanni Paolo II, lo ha beatificato riconoscendone le virtù. Nel 2002 lo stesso papa lo ha santificato a Piazza San Pietro.