CONDIVIDI

Whitney Martin

In coma a 18 anni per quella che riteneva essere una forte influenza. È accaduto in Gran Bretagna alla giovane Whitney Martin, colpita da sepsi, che ora rischia la vita.

Ancora un dramma evitabile al di fuori dei confini italiani, dove lotta tra la vita e la morte la 18enne Whitney Martin. Per giorni la ragazza ha accusato svariati sintomi, dei quali però non si è particolarmente preoccupata.

Dalla spossatezza al raffreddore, fino alla febbre molto alta. Una situazione delicata, che la giovane ha collegato, come in tanti al suo posto avrebbero fatto, a un forte stato influenzale. Un’infezione invece era in atto nel suo corpo, fino alla sepsi, effetto collaterale di risposta dell’organismo. Dal letto di casa sua a quello di un ospedale, in coma, lottando tra la vita e la morte. Sua madre Suzanne si è però particolarmente preoccupata nel notare come la febbre alta non scendeva, mentre la pressione sanguigna era terribilmente bassa: “Ho deciso quindi di farla ricoverare in ospedale. – ha raccontato a Metro.couk – Avevo capito che qualcosa non andava”. La donna attualmente non lavora, non intendendo per alcun motivo allontanarsi dal letto della giovane figlia, ricoverata in terapia intensiva.

Whitney Martin, in coma per sepsi

Whitney Martin

Un ricovero drammatico quello di Whitney Martin, durante il quale ha anche sofferto un attacco cardiaco. I medici sono riusciti a intervenire in tempo ma, al fine di poterla curare, senza farle patire ulteriori stress, hanno deciso di porla in uno stato di coma indotto.

Le condizioni disperate hanno costretto la giovane a un nuovo trasporto, dal piccolo ospedale di Telford a quello di Manchester, in un reparto specializzato. Attualmente tenuta in vita grazie ai macchinari, Whitney lotta e i medici hanno registrato dei leggeri miglioramenti negli ultimi giorni.

Intanto sua madre non riesce a darsi pace: “Era in salute e piena di vita, ora non sappiamo neanche se riuscirà a sopravvivere”. Un caso che ha destato nuova attenzione sulla sepsi, che è una malattia che generalmente colpisce i bambini, gli anziani e tutti coloro con un sistema immunitario debole. La povera Whitney sembra il caso limite in questa vicenda, quell’eccezione che conferma la regola.