CONDIVIDI
Buffon
Gianluigi Buffon (Getty Images)

Prende parola il Presidente Andrea Agnelli: “Buongiorno a tutti. Anche a Nedved, Marotta, Paratici e Chiellini qui con noi. Trovare le parole è stato molto difficile. Inizio dai numeri… […] L’anno è stato lungo e logorante, nella nostra testa c’era quello di andare in Russia per giocare il sesto Mondiale e l’ultimo per lui. Il Mondiale e un infortunio hanno portato dai problemi, sfumato il record di Serie A. Con un rigore all’ultimo si è visto sfumare la Champions League. Poi però come tutti sappiamo però il gol di Koulibaly sembrava far sfumare lo Scudetto, però poi ha vinto la Coppa Italia e lo Scudetto. Esclusi i familiari è stata la persona che ha frequentato casa mia più assiduamente. Ci siamo confrontati e tutte le decisioni sono le condivisioni. Non possono cambiare queste cose le programmazioni della nostra squadra. Szczesny sarà il portiere della Juventus l’anno prossimo. Gigi ha proposte sia per ruoli fuori dal campo e anche per continuare a giocare. Sa che ha il mio pieno supporto qualsiasi sarà la decisione che prenderà. Ci tengo a dirgli solo una cosa, grazie per questi 17 anni straordinario e goditi lo Stadium così come lo Stadium si godrà te fino alla fine”. Tra i due c’è un commovente abbraccio.

Buffon parla con la voce rotta dalla commozione: “Volevo ringraziare il Presidente che per me è un qualcosa di più. In questi anni abbiamo sviluppato un rapporto unico di vicinanza e di condivisione e di posso dire amicizia. I fattori sono quelli dell’onestà e della lealtà e della lotta feroce all’ipocrisia. Secondo me è un comun denominatore che ci ha unito in tutto. Giorgio Chiellini prenderà i gradi di capitano giustamente.” Continua: “E’ una giornata ricca di emozioni con cui arrivo ricco di appagamento. Questi sentimenti sono figli di un percorso straordinario e bellissimo che ho condiviso con tante persone che mi hanno voluto davvero bene. Questo bene l’ho percepito, giorno dopo giorno. Per questo bene ho lottato, cercando di fare del mio meglio. Sabato sarà la mia ultima partita con la Juventus e credo che sia il modo migliore per finire questa grandissima avventura. “

Conferenza Gigi Buffon: si ritira il capitano della Juventus? Alle 11.30 va in scena la conferenza annunciata dalla società bianconera e che arriva dopo la conquista matematica del settimo Scudetto consecutivo. I tifosi bianconeri sono pronti ad osservare quello che può accadere per il futuro di quello che dal 2012 è il capitano e che veste la maglia della squadra piemontese dal 2001.

Conferenza Gigi Buffon: si ritira?

Gigi Buffon ha deciso di parlare ai tifosi e raccontare ufficialmente il suo futuro oggi alle ore 11.30. Sono molti i rumors, ma è facile capire come siano tre le possibilità. La prima è quella del ritiro per annunciare di fare qualcosa di diverso dal calciatore sempre nell’ambito del mondo pallonaro. La seconda è legata alla possibile permanenza alla Juventus che al momento appare la cosa più complicata da immaginare. La terza, e forse quella più possibile, è che Gigi Buffon continui a giocare in un altro campionato magari negli Stati Uniti.

Sarà possibile seguire la diretta della conferenza stampa di Gianluigi Buffon direttamente su Sky Sport dove sarà trasmessa integralmente in diretta. Inoltre sono diversi i canali dove potremo vedere le parole dell’ormai ex capitano della nazionale che sarà pronto a raccontare la sua anche sui canali Rai e Premium. C’è grande attesa da parte del pubblico che sui social network già ha iniziato a sottolineare tutta la sua volontà di fronte al pubblico.

Sabato alle ore 15.00 ci sarà poi la passarella d’addio con la Juventus, il calciatore infatti sarà protagonista della gara Juventus-Verona che chiude il campionato di Serie A quello che la squadra bianconera ha vinto per la settima volta consecutiva. Servono diverse situazioni interessanti per vedere quello che accadrà nelle prossime ore. C’è sicuramente grande attesa e voglia di capire come andranno le cose per Gigi Buffon e anche per la Juve. Attenzione perché potrebbero anche non mancare le sorprese come ci hanno abituato i grandi calciatori in queste circostanze e il vedere una conferenza stampa ci fa pensare ancora che possa accadere qualcosa di molto particolare.