CONDIVIDI

Follia a Roma, un uomo spara sui passanti dal balcone

Qualcuno, probabilmente un adolescente, ha sparato da un balcone con un fucile ad aria compressa sulle auto ferme al semaforo.

Sabato sera, intorno alle 20:35, un uomo è stato colpito al collo da un piombino mentre era fermo al semaforo di corso Francia con l’auto. Secondo quanto denunciato dall’uomo alla polizia, in quel momento si trovava al lato passeggero dell’auto con il finestrino abbassato quando, improvvisamente, ha sentito un dolore acuto al collo. In un primo momento non si è reso conto di cosa fosse successo, ma quando è giunto a casa e si è alzato dal sedile ha trovato il piombino che lo aveva colpito ed è subito andato a sporgere denuncia al commissariato di ponte Milvio.

Roma, spari dal balcone: precedenti

La polizia in queste ore sta cercando di capire chi possa essere il colpevole di questa bravata. Sebbene infatti il piombino non sia letale in determinate condizioni potrebbe causare delle conseguenze decisamente gravi (auto in movimento o peggio colpendo un ragazzo su un mezzo a due ruote), tanto più che non si tratta di un caso isolato visto che da inizio mese è la quarta segnalazione di questo tipo che proviene dalla stessa zona.

Secondo la polizia si tratta dell’opera di qualcuno che gioca a fare il cecchino, il piombino infatti potrebbe benissimo provenire da una distanza pari a 30/40 metri di distanza e probabilmente da una abitazione in alto, qualcuno insomma appostato in un balcone che per passatempo si esercita a prendere la mira ai danni dei passanti. Fenomeni come questi non sono nuovi nella capitale, lo scorso anno furono diverse le segnalazioni dei cittadini di questo tipo, nei primi mesi del 2017, un’autobus venne colpito sul fianco da una raffica di piombini che danneggiarono persino i finestrini della vettura, per fortuna anche in quel caso non ci furono conseguenze gravi per nessuno.