CONDIVIDI

Ibiza, turista blocca il traffico per scherzo: aggredito e pestato dagli automobilisti - VIDEOAd Ibiza, un turista inglese ha deciso di farsi beffe dei locali sdraiandosi per strada e bloccando il traffico. Quando gli automobilisti hanno compreso che era una burla lo hanno aggredito.

Ibiza è una delle mete turistiche più ambite da chi è in cerca di una vacanza dedita al divertimento sfrenato, ed è per questo che già sono state pubblicate le date dei party d’apertura in discoteca  di questo 2018. Pub aperti tutta la notte e discoteche sono un’attrazione per i giovani che alterano il proprio stato di coscienza e si danno alla follia per un breve periodo prima di tornare alla quotidianità. Il concetto è quello che accompagna lo spring break americano e spesso i turisti americani (ed anche quelli britannici) ritengono che i locali siano ben disposti ai loro comportamenti sopra le righe ed agli eccessi che di solito accompagnano il concetto di vacanza tipico dei paesi anglofoni.

Ibiza: turista blocca il traffico, finisce male

Nel pieno spirito goliardico della vacanza, un turista britannico ha deciso di coricarsi nel mezzo della strada fingendo di dormire per causare un ingorgo. La bravata, come si vede da alcuni video ripresi dall’alto, non è stato molto apprezzata dagli automobilisti spagnoli, i quali prima si sono spazientiti pensando che si trattasse del classico turista ubriaco che popola la località in periodo estivo e poi, quando hanno compreso che non era svenuto, hanno reagito con violenza al suo scherzo.

Nelle immagini si vede uno degli automobilisti che scende dall’auto per sincerarsi delle sue condizioni e che, quando scopre che il giovane stava fingendo di dormire, lo aggredisce con violenza. La brusca reazione del primo viene imitata da altri automobilisti che, infastiditi dalla mancanza di rispetto del giovane, decidono di dargli una dura lezione. Spaventato il turista prova a scappare ma viene braccato dalla folla che chiede spiegazioni per il suo comportamento. Alla fine il buon senso prevale, il giovane si scusa e la folla si dirada.