CONDIVIDI
Accordo M5S-Lega
Di Maio e Salvini

Continuano le consultazioni per il nuovo Governo e si riapre uno spiraglio per un possibile accordo fra M5S-Lega

Ultimo aggiornamento ore 21.06: E’ fatta per il nuovo governo, trovato l’accordo Cinque Stelle-Lega, Berlusconi ha dato il via libera ma non sosterrà il nuovo governo. 

Accordo M5S-Lega? Ancora presto per dirlo, ma potrebbe pian piano delinearsi questa soluzione per arrivare finalmente alla formazione del nuovo Governo italiano. Dopo tanti tentativi a vuoto e dopo le parole di Mattarella, che paventava elezioni a luglio, si lavora alacremente per cercare un accordo che possa garantire un Governo con l’ausilio del Movimento 5 Stelle e della Lega, anche temporaneo. Le posizioni sono note da tempo, ma i due partiti protagonisti delle ultime elezioni stanno provando ad ammorbidire le rispettive posizioni per formare quello che Mattarella ha chiamato un “governo neutrale”, finalizzato almeno a tenere testa alla crisi politica, cambiando la legge elettorale per poi tornare alle elezioni. Ma non è un’opzione che entusiasma, e anche per questo la situazione non è semplice. Silvio Berlusconi ha chiuso la porta all’ipotesi di appoggio esterno a un esecutivo M5s-Lega, ma Salvini garantisce che si tenterà almeno di uscire dall’empasse.

“Io, fino all’ultimo minuto, ci provo”, ha detto Matteo Salvini, ospite di Circo Massimo su Radio Capital. “Berlusconi? Per lui il governo neutrale non esiste”. Intanto Lega e Movimento 5 Stelle hanno chiesto al Quirinale almeno 24 ore di tempo per poter cercare un’intesa che metta d’accordo tutti, o quantomeno eviti equivoci e musi lunghi.

Possibile accordo M5S-Lega? Le parole di Di Maio e Salvini

Il segretario della Lega Matteo Salvini interviene alla scuola di formazione politica del suo partito

Sull’ipotesi di accordo fra M5S e Lega sono tutti un po’ scettici, ma c’è stato un incontro fra Salvini e Di Maio alla Camera per provare ciò che sembrava impossibile. Di Maio aveva commentato “Ci abbiamo provato 60 giorni, a meno che non ci siano colpi di scena clamorosi la vedo difficile”, poi però ha aperto all’ipotesi e ci sta provando. Intanto Salvini, a Radio Capital, analizza così la situazione: “Di Maio sta girando tutti i forni che poteva girare, ma il pane è finito. Capisco i dubbi e le remore di Forza Italia, è da loro che deve partire un avvicinamento. Io di sicuro ci proverò fino all’ultimo minuto, non sto giocando per stare all’opposizione. Il voto a luglio? Non è la mia ambizione, anche se i sondaggi continuano a darci in crescita. Ma se tutti rimarranno sulle loro posizioni, l’unica via è dare la parola agli italiani”. Sull’alleanza con Berlusconi, Salvini si mostra categorico: “Noi e Forza Italia ci siamo presentati insieme, non cambio idea. Se c’è un accordo da parte di tutti allora ne parliamo, altrimenti non si può frantumare la coalizione”.