CONDIVIDI
Mattarella
(TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella afferma che non c’è alcuna possibilità di formare un governo con una maggioranza politica. “E’ doveroso dar vita ad un nuovo governo, ma non potrà essere politico. In mancanza di accordi i partiti consentano che nasca un governo neutrale, di servizio, di garanzia. Un governo pronto a dimettersi qualora nasca una maggioranza in Parlamento pronta a governare. Un governo che durerà al massimo fino a Dicembre”. Sono queste le prime parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“E’ impossibile pensare a elezioni immediate e nemmeno in piena estate. Chiedo responsabilità a tutti i partiti. Scelgano loro se dare pienezza di funzioni al governo neutrale o se vogliono nuove elezioni subito con i molti rischi connessi”.

Dura presa di posizione di Mattarella

Un attacco ai partiti quello di Mattarella. “Mai accaduto nella storia del nostro Paese che una legislatura finisca ancora prima di iniziare. Decidano i partiti, ma siano consapevoli dei grossi rischi connessi ad elezioni in estate o in autunno”.

Mattarella propone dunque un governo tecnico da lui definito “neutrale” e “di garanzia” che porti l’Italia a fine anno per affrontare le tematiche più scottanti e impellenti soprattutto in ambito europeo. Parole che stridono con quanto affermato da Di Maio e Salvini, i rappresentanti dei due partiti maggiori che hanno entrambi indicato l’opportunità di andare al voto ad inizio luglio.