CONDIVIDI
vacanza di lusso
Bali (iStock)

Ragazzino parte da solo per una vacanza di lusso, dopo lite con i genitori. L’incredibile vicenda accaduta in Australia.

Un ragazzino australiano di 12 anni ha litigato con i genitori e poi è scappato. Una reazione comune a molti ragazzi della sua età, ma quello che ha combinato questo dodicenne australiano ha dell’incredibile. Il ragazzino è partito da solo per un viaggio di lusso.

Litiga con i genitori e scappa per una vacanza di lusso

Ha litigato con i genitori e invece di andarsene a fare un giro per smaltire la rabbia o andare a trovare degli amici, questo dodicenne australiano è partito per una vacanza di lusso a Bali.

Il ragazzino non ci ha pensato su troppo: ha preso la carta di credito della madre, ha prenotato una vacanza a Bali ed è partito indisturbato per qualche giorno. Mentre i genitori disperati lo cercavano dappertutto. L’incredibile notizia è stata data dai media australiani e dal Daily Mail.

Il dodicenne australiano ha soggiornato per 4 notti in un hotel di lusso di Bali a spese di mamma. Per lui relax e divertimento in un paradiso terrestre. Senza che nessuno dicesse niente sul ragazzino in vacanza da solo. Questo è l’altro aspetto assurdo di questa vicenda: un ragazzino, ancora un bambino, che se ne va in giro da solo per aeroporti, su aerei e in hotel di lusso. Qualcuno avrà pensato che i genitori fossero da qualche parte nei paraggi. Invece il ragazzino era assolutamente solo e nessuno ha pensato a controllare o a chiedergli dove fossero i suoi genitori.

vacanza di lusso
Bali, tempio di Tanah Lot (iStock)

Nessuno mi ha chiesto perché fossi da solo – ha detto il ragazzino ai media -. Mi chiedevano solo la mia carta d’identità per assicurarsi che avessi più di dodici anni”. Una volta arrivato a Bali, il dodicenne ha noleggiato una bici, ha raggiunto l’hotel che aveva prenotato online, ha fatto il check-in senza problemi e per non insospettire lo staff dell’albergo ha detto che la sorella più grande sarebbe arrivata poco dopo. Nessuno però ha controllato che quanto raccontato dal ragazzino fosse avvenuto. Così il dodicenne ha trascorso pacifico la sua vacanza di pochi giorni nell’hotel a quattro stelle.

Nel frattempo la madre aveva denunciato alla polizia la scomparsa del figlio e non immaginava di certo che fosse partito per Bali e si stesse godendo una vacanza di lusso a sue spese.

Il ragazzino è stato molto scaltro, prima di partire, infatti, ha cercato online una compagnia aerea che permettesse ai minori di viaggiare anche senza il consenso scritto dei genitori. Una volta trovata la compagnia, ha prenotato il volo più economico e per viaggiare ha rubato il passaporto di un parente, ha fatto il check-in in anticipo ed è partito. Non una semplice fuga d’impulso, dunque, ma un piano ben organizzato. Diabolico quasi.

La madre ha raccontato ai media che lei e il padre del ragazzino sono rimasti scioccati e disgustati dalla facilità con cui il figlio dodicenne abbia potuto fare tutto da solo. Chissà quale punizione lo aspetterà ora e chissà cosa combinerà questo ragazzino terribile quando diventerà adolescente.