CONDIVIDI
Guida ai parchi divertimento
(iStock)

Guida ai parchi divertimento: Leolandia, Gardaland, Mirabilandia e tanti altri. Tutto quello che dovete sapere sui parchi divertimento più grandi e belli d’Italia con tutte le novità 2018.

Arriva la bella stagione e i parchi divertimento, gli zoo e i parchi a tema riaprono i battenti in tutta Italia con tante novità 2018 pronte per divertire bambini di ogni età, ragazzi e perché no anche gli adulti. Ecco una guida ai parchi divertimento italiani accurata e aggiornata: Leolandia, Gardaland, Mirabilandia, Le Cornelle, Bioparco Zoom Torino, Safari Park di Pombia, Cowboy Guest Ranch di Voghera, e molti altri con tutte le informazioni necessarie: come arrivare, costo biglietti, attrazioni disponibili.

Leolandia: guida alle attrazioni, biglietti, come arrivare

Leolandia
(Facebook)

Leolandia è un parco divertimento per bambini che si trova a Capriate San Gervasio, in provincia di Bergamo. Nato nel 1971 quando si chiamava Minitalia cambiò nome nel corso del tempo e divenne dapprima FantasyWorld Minitalia e infine Leolandia. Al suo interno proprio di fronte all’ingresso si trova ancora la ricostruzione in miniatura dell’Italia, un luogo visitabile anche con piccole imbarcazioni che affascina sempre grandi e piccini. Intorno però sono sorte numerose attrazioni che ogni anno divertono un numero sempre crescente di bambini.

Come arrivare a Leolandia

Se partite da Milano o Bergamo potrete usufruire del Leolandia Express. Il servizio costa 10 euro ed è a prenotazione. Le fermate si trovano in Piazza della Repubblica – angolo via Turati a Milano e in Piazzale Marconi c/o Terminal SAB a Bergamo. Se arrivate in auto dovete prendere l’autostrada A4 Milano Venezia e uscire al casello di Capriate.

Leolandia: orari, giorni di apertura e costo biglietti

Leolandia è aperto quasi sempre, ma ci sono dei giorni in cui gli orari variano e altri in cui per esempio non sono previsti spettacoli dal vivo. Inoltre in base al giorno scelto cambia anche il prezzo del biglietto. Per questo motivo vi invitiamo a consultare il calendario completo a questo indirizzo: https://www.leolandia.it/calendario-2018.html. Il prezzo del biglietto intero varia dai 20,50€ se prenotato online e scegliendo prima la data della visita ai 38,50€ per un biglietto a data libera. I bambini più alti di 120cm pagano il biglietto intero. Dai 90cm ai 119cm pagano il biglietto ridotto a 33,50€. Fino agli 89cm di altezza l’ingresso è gratuito.

Leolandia, le attrazioni principali

I bambini che vogliono visitare Leolandia solitamente lo fanno perché c’è la casa di Peppa Pig con la possibilità di incontrare e abbracciare Peppa e suo fratello George e perché ci sono gli spettacoli di Masha e Orso. Poi però una volta dentro si scopre che Leolandia è anche molto altro. Innanzitutto quest’anno la grande novità 2018 è rappresentata dall’arrivo di altri personaggi dei cartoni animati molto amati dai più piccoli. Stiamo parlando dei PJMasks, conosciuti anche come i Superpigiamini. Tra gli altri personaggi c’è poi la possibilità di salire a bordo del Trenino Thomas e fare un giro panoramico del parco e anche quella di conoscere Geronimo Stilton. Ci sono poi oltre 40 giostre  per bambini di tutte le età. Ecco le più amate e frequentate:

  • Le rapide di Leonardo, con molti spruzzi d’acqua e tante risate
  • Electro Spin, un disco rotante che vi darà forte emozioni
  • Gold River, viaggio sui tronchi più pazzi del west
  • Galeone dei Pirati
  • Sedie Ballerine
  • Mediterranea, una guerra a colpi di cannoni d’acqua
  • Spegnilfuoco, un divertente gioco d’acqua adatto anche ai più piccoli
  • Ruota panoramica dei pionieri
  • L’antica giostra dei cavalli
  • Carovana Western

Oltre a tante altre attrazioni ci sono poi numerosi spettacoli dal vivo. Tra gli altri quello di Masha e Orso, il musical di LeolandiaEnergia, spettacolo per bambini con acrobazie in bicicletta. Non mancano infine le zone dedicate all’osservazione degli animali dove poter ammirare moltissime specie diverse. C’è la fattoria con possibilità di accarezzare gli animali, il mondo coloratissimo dei pappagalli, il rettilario e l’acquario. 

Gardaland: guida alle attrazioni, biglietti, come arrivare

Gardaland
(Websource)

Gardaland è uno dei parchi divertimento storici d’Italia. Vide la luce nel 1975 e da subito divenne un punto di riferimento per il divertimento di bambini di tutta la Penisola. Il parco si trova a Castelnuovo del Garda in provincia di Verona e la sua vicinanza col lago lo rende meta ideale per chi vuole fare un viaggio o una gita in zona che duri qualche giorno.

Come arrivare a Gardaland

Se vi muovete in auto, in base alla città dalla quale partite, potete prendere l’autostrada A4 Milano-Venezia ed uscire al casello di Peschiera del Garda. Il parco è raggiungibile anche con l’autostrada A22 del Brennero con uscita  al casello di Sommacampagna o Peschiera del Garda per chi proviene da Modena o al casello di Affi per chi viene dal Brennero. Per chi sceglie di viaggiare in treno Gardaland si trova a soli 2 Km dalla stazione di Peschiera del Garda. Per chi arriva in aereo il parco si trova a pochi Km dagli aeroporti di Verona Villafranca e Gabriele D’Annunzio di Montichiari (BS).

Gardaland: orari, giorni di apertura e costo biglietti

Il parco di Gardaland, che comprende anche Gardaland Sea Life Acquarium, Gardaland Hotel e il Gardaland Adventure Hotel, è aperto tutti i giorni da aprile a settembre con altre aperture straordinarie per esempio in occasione di Halloween. In base ai giorni di visita possono cambiare alcuni dettagli sulle attrazioni e gli spettacoli disponibili. Per questo vi invitiamo a visitare il sito a questo indirizzo https://www.gardaland.it/it/informazioni-utili/calendario/. Il costo del biglietto intero valevole per una giornata di visita è di 36 euro (se acquistato online, mentre sale a 40,50€ se acquistato sul posto in biglietteria). Il prezzo invece scende a 32,50€ se scegliete una data precisa. Il biglietto valevole per due giorni di visita costa 50euro. I bambini di altezza inferiore a un metro entrano gratis. Sono previste riduzioni e sconti per le famiglie.

Gardaland, le attrazioni principali

Partiamo dalle novità del 2018. Per i più piccoli arriva finalmente anche a Gardaland Peppa Pig con tutto il suo mondo e la sua casa nella Peppa Pig Land. Al suo interno troverete per l’appunto la casa di Peppa e George, il negozio del signor Volpe, la mongolfiera di Peppa Pig (un’attrazione adatta ai più piccoli), il trenino di Nonno Pig, L’isola dei pirati e le divertentissime pozzanghere di fango. Tra le altre novità segnaliamo i “Corsari: la vendetta del pirata” che vi farà fare un viaggio da brividi nell’affascinante mondo dei pirati e “San Andreas 4D Experience, con straordinari effetti speciali mai visti prima. Tra le tante attrazioni confermate e più amate dai visitatori troviamo:

  • Kung Fu Panda Academy
  • Prezzemolo Land
  • La giostra dei cavalli
  • Colorado Boat
  • Fuga da Atlantide
  • Jungle Rapids

Per i più coraggiosi e non adatte ai bambini più piccoli troviamo:

  • Oblivion The Black Hole (Montagne Russe a caduta in picchiata verticale)
  • Raptor (Montagne Russe alate)
  • Blue Tornado
  • Space Vertigo
  • Shaman (Montagne Russe con doppio giro della morte)

Mirabilandia: guida alle attrazioni, biglietti, come arrivare

Mirabilandia
(Facebook)

Mirabilandia, uno dei più grandi parchi divertimento d’Europa, si trova a Savio vicino a Ravenna. Aperto nel 1992 offre moltissime attrazioni per bambini e ragazzi di ogni età anche se rispetto agli altri forse è il meno orientato alla fascia di bambini sotto ai 12 anni. Così come Gardaland offre numerosi pacchetti che prevedono anche il pernottamento in hotel in linea coi grandi parchi internazionali come Disneyland Paris.

Come arrivare a Mirabilandia

L’indirizzo esatto del parco è Parco della Standiana, Srl SS 16 Adriatica km. 162, 48125 Savio – Loc. Mirabilandia (RA). Dovrete dunque viaggiare in direzione della Riviera Romagnola e seguire le indicazioni per Ravenna. Il parco si trova a circa 3 ore da Milano, 4 ore da Roma, 5 ore e mezza da Napoli.

Mirabilandia: orari, giorni di apertura e costo biglietti

Mirabilandia è aperto tutti i giorni di primavera ed estate con orari variabili. Per esempio nei mesi estivi il parco rimane aperto fino alle ore 23. Qui troverete tutti i dettagli su giorni di apertura e orari: https://www.mirabilandia.it/it/organizza-la-tua-visita/calendario. Se acquistate online il biglietto intero costa 24,90€, quello per i bambini fino a 140cm di altezza costa 22,90€. E’ poi previsto un pacchetto famiglia 2 adulti + 2 bambini al costo di 89,90€. Se acquistate alle casse del parco pagherete 35,90€ il biglietto intero, mentre i bambini pagheranno 27,90€. Il pacchetto famiglia se acquistato sul posto costa 127,60€. Per i pacchetti parco+hotel visitate il sito al seguente link https://www.superoffertamirabilandia.it/it/home.html?utm_source=mirabilandia&utm_medium=widget&utm_campaign=mirabilandia&_ga=1.12

Mirabilandia, le attrazioni principali

All’interno del parco Mirabilandia troverete le seguenti aree tematiche dedicate ai più piccoli:

  • Far West Valley
  • Bimbopoli
  • Route 66
  • Dinoland
  • Adventureland

Numerose poi le attrazioni divise in tre categorie: estrema, moderata e tranquilla. Ecco l’elenco delle principali attrazioni:

  • Katun, l’inverted coaster più grande d’Europa (Estrema)
  • ISpeed, montagne russe ad una velocità mai vista prima (Estrema)
  • Oil Tower, caduta libera da oltre 80 metri (Estrema)
  • Legends of dead town, la casa degli orrori più spaventosa d’Europa (Estrema)
  • Divertical, il water coaster più alto del Mondo (Estrema)
  • Casa Matta, una casa volante per grandi e piccini (Moderata)
  • Blue River, discesa nell’acqua a tutta velocità (Moderata)
  • Rio Bravo, rafting tra le ripide (Moderata)
  • Wild Digger, un trenino molto veloce e dalle improvvise accelerazioni (Moderata)
  • Santa Fè Express, il trenino per i più piccoli (Tranquilla)
  • Mini Rapide (Tranquilla)
  • Fantasyland, una fortezza misteriosa da espugnare (Tranquilla)

Le Cornelle: guida al Parco Faunistico, biglietti, come arrivare

Le Cornelle
(Facebook)

Il Parco Faunistico Le Cornelle non è propriamente un parco divertimenti, ma non ci sono dubbi che rientri in quella categoria di parchi adatti ad una bella gita in famiglia e amati moltissimo dai bambini. Il parco, attivo sin dal 1981, si trova  a Valbrembo in provincia di Bergamo non molto distante da Leolandia.

Come arrivare a Le Cornelle

Per arrivare a Le Cornelle bisogna dirigersi verso Bergamo. Lungo l’Autostrada A4 Milano – Venezia bisogna poi prendere l’uscita di Dalmine, proseguire sulla strada Statale in direzione Val Brembana e poi all’altezza di Curno seguire le indicazioni per il parco. Col treno bisogna andare fino alla stazione di Bergamo. Da lì potrete poi prendere l’autobus n° 8 fino a Loreto e il n° 10 fino a Valbrembo.

Le Cornelle: orari, giorni di apertura e costo biglietti

Chiuso a dicembre, gennaio e fino a metà febbraio il parco è aperto in tutti gli altri giorni dell’anno con l’orario primaverile ed estivo che va dalle 09.00 alle 19.00. Il biglietto intero costa 15 euro, il ridotto per bambini dai 3 agli 11 anni costa 11 euro, mentre i bambini sotto ai due anni entrano gratis. Il biglietto ridotto vale anche per gli over 65, gli studenti (con obbligo di mostrare il tesserino) e gli insegnanti.

Cosa vedere a Le Cornelle

Le “attarazioni” di questo parco sono gli splendidi esemplari presenti e appartenenti a numerose specie diverse. Il parco è suddiviso in cinque differenti aree tematiche: Isola Aldabra, Savana, Oasi ghepardi, Selva tropicale e Pinnawala. E gli animali sono suddivisi in quattro macro-categorie: mammiferi, rettili, uccelli e cuccioli. Entrando più nello specifico scopriamo che Aldabra è l’isola che ospita le testuggini delle Seychelles, tartarughe giganti con le quali potrete avere un incontro molto ravvicinato. Nella Savana potrete poi ammirare zebre, rinoceronti, ippopotami, giraffe, i grandi felini e moltissimi altri animali. Infine segnaliamo Pinnawala ovvero l’oasi degli elefanti che rende omaggio al celebre Pinnawala Elephant Orphanage che si trova in Sri Lanka.

BioParco Zoom Torino: guida al Parco Faunistico, biglietti, come arrivare

Zoom Torino
(Facebook)

Il bioparco Zoom Torino è nato nel 2007 con il preciso scopo di proteggere e salvaguardare le specie a rischio di estinzione. Il parco faunistico si trova a Cumiana, in provincia di Torino e, pur essendo relativamente recente, si è già affermato come uno dei parchi faunistici più apprezzati e forniti d’Italia.

Come arrivare al Bioparco Zoom Torino

In auto una volta arrivati a Torino bisogna prendere la tangenziale Torino-Pinerolo e imboccare l’uscita Piscina. Da lì proseguire seguendo  le indicazioni per Cumiana. Arriverete al parco dopo circa 4Km. Qui troverete un ampio parcheggio che costerà 3 euro da pagarsi alle casse del parco. Se invece volete raggiungere il bioparco in treno bisogna arrivare fino alla stazione di Torino Porta Susa o di Lingotto e da qui prendere la linea sfm2 in direzione Pinerolo e scendere alla stazione Piscina di Pinerolo. Qui troverete una servizio di navetta gratuito che vi porterà direttamente all’ingresso del parco.

Bioparco Zoom Torino: orari, giorni di apertura e costo biglietti

Il parco, sempre aperto in primavera ed estate, apre alle 10 e chiude alle 18 durante la settimana, mentre chiude alle 19 durante i weekend. Il biglietto intero costa 23 euro se acquistato sul posto in biglietteria, mentre costa 18 euro se acquistato online almeno tre giorni prima della visita. Dai 3 ai 12 anni si paga un biglietto ridotto che costa 16 euro. Il biglietto d’ingresso comprende la visita a piedi di tutti gli habitat presenti, l’accesso alle aree gioco per bambini e alle zone di ristoro, l’incontro con i biologi del parco, la passeggiata  tra i baobab del Madagascar nell’Isola dei Lemuri e la dimostrazione di volo dei rapaci nell’Anfiteatro di Petra.

Cosa vedere al Bioparco Zoom Torino

Nel parco troverete nove habitat africani e asiatici e potrete vivere l’esperienza incredibile di nuotare (solo in estate per ovvi motivi) accanto ai pinguini africani di Bolder Beach, ammirare da vicino  razze e pesci tropicali e immergervi nel lago insieme agli ippopotami a Malawi Beach. Nella sezione africana della savana troverete zebre, struzzi, giraffe e molte altre specie. Tra le esperienze extra che potrete fare c’è quella di dare da mangiare alle giraffe con la consulenza di un biologo a tua completa disposizione, diventare falconiere facendo volare dal proprio braccio splendidi ed enormi esemplari di falchi, accarezzare tartarughe giganti, passeggiare insieme ai lemuri e vedere molto da vicino gli affascinanti rinoceronti.

Safari Park di Pombia: guida alle attrazioni, biglietti, come arrivare

Safari Park Pombia
(Facebook)

Il Safari Park di Pombia è stato fondato e aperto da Angelo Lombardi nel 1976 e si trova sul Lago Maggiore in Via Larino 3 a Pombia, in provincia di Novara. Il Safari Park ospita moltissimi animali di numerose specie e al suo interno i visitatori troveranno anche un parco divertimenti ideale per i più piccoli.

Come arrivare al Safari Park di Pombia

Prendendo l’Autostrada A8-A26 Gravellona Toce dovete uscire al casello di Castelletto Ticino e proseguire in direzione di Novara. Se invece viaggiate sull’autostrada A4 Torino-Milano l’uscita giusta è quella di Novara Est. Dovrete poi proseguire in direzione Lago Maggiore.

Safari Park di Pombia: orari, giorni di apertura e costo biglietti

Dal 24 marzo al 30 settembre il parco è aperto tutti i giorni con orario 10-17 per il Safari e 10-19 per il parco divertimenti. Il prezzo del biglietto d’ingresso intero è di 18 euro. I bambini dai 3 agli 11 anni pagano 13 euro. I bambini al di sotto dei 3 anni entrano gratis.

Cosa fare e vedere al Safari Park di Pombia

Come accennavamo prima il parco si divide in due grandi momenti: lo zoo safari a bordo della propria auto e un parco divertimenti con attrazioni dedicata a bambini e ragazzi. Il biglietto d’ingresso comprende il safari zoologico col proprio mezzo. In questo affascinante tour potrete attraversare l’acquario, il rettilario, la mostra di farfalle e coleotteri, l’insettario, il parco giurassico e la visita ai lemuri. Potrete inoltre intraprendere il percorso didattico “La vita del bosco” ed entrare nella riserva degli insetti giganti. Tra gli animali che incontrerete nel vostro cammino ci sono tra gli altri anche leoni, tigri, ippopotami, rinoceronti, cammelli, gnu, giraffe, struzzi, ma anche ragni enormi e serpenti velenosi. Sempre compreso nel biglietto d’ingresso c’è anche l’accesso all’area del parco divertimenti dove troverete moltissime attrazioni: tronchi sull’acqua, brucomela, ruota panoramica, nave pirata, tappeti elastici, autoscontro sull’acqua e molto altro. Tra i servizi e le attrazioni non comprese nel costo del biglietto ci sono il trenino, il cinema 6D, le minicar, le bolle sull’acqua e i go kart.

Cowboy’s Guest Ranch: guida alle attrazioni, biglietti, come arrivare

(Facebook)

Il Cowboy’s Guest Ranch è senza dubbio il meno conosciuto tra i parchi divertimento di cui vi abbiamo parlato ed è anche uno dei più piccoli. Merita però la vostra attenzione soprattutto se amate le atmosfere western, se vi piacciono i cavalli (vederli o anche cavalcarli) e si desiderata passare una giornata all’insegna del divertimento nel vecchio West. Il parco si trova a Voghera, in provincia di Pavia. Si tratta di un vero e proprio ranch con moltissimi cavalli, un saloon che avete visto solo nei film americani (e nel quale si suona anche ottima musica dal vivo), un ristorante con carne buonissima, un anfiteatro (il Palatexas) per gli spettacoli a cavallo dei cowboy, scuola di equitazione per grandi e piccini e il parco divertimenti a tema denominato Cowboyland, l’unico a tema western in Italia.

Come arrivare al Cowboy’s Guest Ranch

Il ranch si trova a Voghera e per questo motivo è raggiungibile sia con l’autostrada A7 Milano-Genova prendendo l’uscita di Casei Gerola e proseguendo verso Voghera, sia con la A21 Torino-Piacenza ed uscendo direttamente al casello di Voghera. In entrambi i casi arrivati in città troverete numerose indicazioni che vi porteranno al luogo desiderato che comunque si trova sulla strada che da Voghera va a Rivanazzano in Via Tullio Morato 18.

Cowboy’s Guest Ranch: orari, giorni di apertura e costo biglietti

Il parco divertimenti Cowboyland non è aperto tutti i giorni ed è preferibile venire a visitarlo nei weekend. Per maggiori informazioni vi invitiamo comunque a visitare il sito a questo indirizzo http://www.cowboyland.it/orari_e_calendario.html. Dai 3 anni in su l’ingresso al parco costa 14 euro con sconti e riduzioni per prenotazioni online o visite di gruppo comunicate in anticipo.

Cowboy’s Guest Ranch e Cowboyland: attrazioni principali

Come dicevamo prima di entrare nel vero e proprio parco divertimenti Cowboyland potrete liberamente girare per il ranch, bere qualcosa al saloon, visitare il negozio che vendo prodotti unici e originali del mondo West, accarezzare ed osservare da vicino i tantissimi cavalli presenti. All’interno del parco divertimenti potrete poi conoscere da vicino caprette, lama, daini e asinelli, fare un giro mozzafiato sul Cowboyland Railroad che vi porterà alla scoperta di un’antica miniera d’oro, visitare il villaggio degli Indiani, viaggiare sul gold mine train, visitare la Cow Town, una vera e propria città di frontiera del vecchio West, osservare i Cowboy alle prese con una mandria di vitelli. Potrete inoltre prendere lezioni di lazo, navigare con le zattere sull’Indian River, visitare le scuderie e provare a cavalcare il toro meccanico. Dopo esservi divertiti al Cowboyland potrete andare al Palatexas dove assisterete a veri e propri rodeo in pieno American Style o ad eventi speciali come il Voghera Country Festival 2018 (22-24 giugno) che ogni anno attira centinaia di visitatori curiosi o appassionati del country rigorosamente vestiti a tema, mostre cinofile internazionali e gare di roping, la disciplina di cattura bestiame al lazo.

Leggi anche –> Disneyland in Italia: l’ipotesi del parco divertimenti in Sicilia

A cura di Francesco Baglio