CONDIVIDI

Danilo AquinoPrime accuse di omofobia e razzismo a poche ore dalla partenza del Grande Fratello 2018 nei confronti di un concorrente.

Il Grande Fratello 2018 parte col botto (che fa anche rima). E non parliamo solo del boom di ascolti ma delle prime polemiche che hanno caratterizzato le prime 24 ore dalla messa in onda della prima puntata.

Grande Fratello 2018: Danilo omofobo e razzista?

A far discutere i telespettatori sono in particolare alcune esternazioni di Danilo Aquino, il tecnico di elettrodomestici romano, verace e coatto, che si è presentato con un simpatico “non sopporta i fighetti” ma sembra nascondere un’anima piuttosto intollerante anche nei confronti di chi è diverso (diverso da lui, sia inteso).

No, Danilo non ha (ancora) espresso le sue idee su stranieri e omosessuali all’interno della Casa e forse, anzi si spera, non lo farà mai. Ma il profilo Facebook del 31enne la dice lunga su come la pensi.

Danilo Aquino: “Stic***i, gli strani sono loro”

Lo scorso dicembre, per esempio, Danilo ha condivo un video di “Vale Ntino” commentandolo con frasi come “A me fa schifo proprio” e “Sti c***i. I strani so loro mica noi”.

Ma non basta. In almeno un paio di post Danilo se la prende anche con gli stranieri: “Mo tocca sta vicino pure alla comunità dei nigeriani…ma perché non ve ne tornate a casa vostra così almeno nessuno ve rompe i cojoni oltre che i vostri fratelli della vostra stessa comunità? Ennamo no…”.

In un altro post, rivolgendosi a Matteo Renzi e alla Boldrini, Danilo minaccia: “Hotel ai nostri fratelli e tende ai clandestini, grazie…Quanto è vera la Madonna vengo a prendervi di persona”.

Se visitate in questo momento il profilo Facebook di Danilo Aquino ovviamente non troverete nulla di tutto ciò: un amico o qualcuno del suo staff ha immediatamente eliminato i post appena è nata la polemica. Qualcuno di bitchyf.it però ha pensato bene di screenshottarli prima dell’eliminazione…

Danilo post razzisti Danilo post razzisti Danilo post razzistiDanilo post razzisti Danilo post razzisti