CONDIVIDI

Uomo-elfo

Luis Padron, meglio noto come l’uomo-elfo, ha raccontato la sua vita e le sue operazioni a Barbara D’Urso.

Ha fatto molto discutere l’ultima ospitata di Barbara D’Urso a Domenica Live, dove l’uomo-elfo Luis Padron ha raccontato le motivazioni che lo hanno spinto a sottoporsi a più di 30 operazioni chirurgiche per assumere le sembianze di un folletto.

Il 25enne argentino ha cominciato a sognare di trasformarsi in un uomo-elfo quando, adolescente, ha vissuto dei momenti difficili che lo hanno portato a nascondersi dentro un mondo di fantasia popolato da elfi e altre creature fantastiche: «Non mi sono mai piaciuto e quando ero più piccolo venivo emarginato dagli altri ragazzi, sono sempre stato un fan della cultura fantasy e gli elfi mi hanno sempre affascinato. Ho iniziato ad adottare i primi accorgimenti per somigliare a un elfo a 14 anni, ma solo a 20 mi sono sottoposto al primo intervento chirurgico. Successivamente, mi sono sottoposto a quasi 40 operazioni».

Appena ne ha avuto la possibilità, Luis ha cominciato la sua trasformazione in un uomo-elfo sottoponendosi a numerose operazioni per un totale di circa 70mila dollari. Per trasformarsi in una creatura delle fiabe, l’argentino ha dovuto sottoporsi a una liposuzione, a un trapianto di capelli e a uno sbiancamento della pelle, ma ha anche cambiato colore degli occhi e inserito chiodi di titanio nella mandibola. In un prossimo futuro la sua trasformazione lo porterà a sottoporsi a una nuova operazione che dia alle sue orecchie la classica forma a punta degli elfi.

«Mi sono operato due volte al naso, ho fatto un trapianto a vampiro, diverse liposuzioni e lifting, un intervento alla mandibola e mi sono fatto tagliare le orecchie per averle a punta. Queste che vedete, ovviamente, sono delle protesi che applico alle orecchie. Ho anche avuto un’operazione alle gambe per allungarle – ha raccontato l’uomo elfo a Barbara D’Urso, spiegando anche com’è riuscito a ottenere grandi occhio viola – Mi sono sottoposto ad operazioni laser di pigmentazione, che hanno cambiato il loro colore, ma uso anche lenti a contatto colorate per modificarne la sfumatura».

Oggi Luis, oltre ad aver in parte realizzato il suo sogno, riesce a trarne anche un guadagno reale: «Sono ospite di varie trasmissioni tv e sto girando il mondo. All’inizio era un po’ dura, ma mi sto abituando e sono contento di poter aiutare economicamente la mia famiglia, soprattutto mia sorella che deve pagarsi gli studi universitari».