CONDIVIDI

Sucidio Monte Sant'angelo Napoli università

Ragazza morta suicida a Napoli a Monte Sant’Angelo
Una vera e propria tragedia quella che si è consumata oggi pomeriggio presso la sede di Monte Sant’Angelo dell’Università Federico II di Napoli.
Dalle prime informazioni giunte sembrerebbe che una giovane studentessa di Scienze Naturali si sia tolta la vita, in prossimità della mensa del plesso universitario.
Aveva 26 anni, era nata a Roma ma residente a Isernia.
La ricostruzione dei fatti narrerebbe che la ragazza si sia lanciata dal terrazzo di uno degli edifici universitari. Secondo la versione che si apprende, la 26enne è salita all’ultimo piano del palazzo nel reparto di geologia, mentre era in corso una seduta di laurea. Poi ha aperto la porta che dà sul terrazzo e dopo aver scavalcato un muretto che delimita un piccolo balcone si è lanciata nel vuoto. Dietro la tragedia, ci sarebbe una bugia detta dalla giovane ai familiari: li avrebbe infatti inviati all’università sostenendo che si sarebbe laureata nella sessione odierna, ma non era vero.

La reazione dell’Università al suicidio della ragazza

In questi giorni, all’Università si dovrebbe votare per il rinnovo delle rappresentanze studentesche e per questo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione Università, ha lanciato un appello: “Il rettore della Federico II accolga la richiesta che è arrivata dai rappresentanti de La Confederazione e da tutte le altre associazioni studentesche di rinviare le elezioni, previste martedì e mercoledì, in segno di rispetto per la morte della studentessa che s’è suicidata nel complesso universitario di Monte Sant’Angelo”. Per Borrelli, “sarebbe impossibile per gli studenti garantire il regolare svolgimento delle elezioni visto lo choc di queste ore per la morte di una loro collega e, per lo stesso motivo, ci sembrerebbe giusto anche una sospensione delle lezioni”. Appresa la notizia, il Rettore ha sospeso ogni attività didattica.

“Alla luce di quanto avvenuto a Monte Sant’Angelo” – scrive in un post su Facebook Confederazione Degli Studenti Napoli – “dove una nostra collega si è tolta la vita, crediamo sia giusto rinviare le elezioni studentesche. Ora è solo il momento del raccoglimento per tutta la nostra comunità. Ci uniamo al dolore della famiglia e degli amici”.