CONDIVIDI
Telepass Europeo
Telepass – Getty Images

Arriva il Telepass Europeo che permetterà la circolazione in quattro Paesi d’Europa. Ecco come funziona e come fare per attivarlo

Dopo una lunga attesa siamo pronti al debutto del Telepass Europeo. La nuova modalità di pagamento al casello è frutto di un accordo fra la società Telepass del gruppo Atlantia e alcuni gruppi stranieri che effettuano gli stessi servizi, ovvero il gruppo francese APRR/AREA e quello spagnolo Pagatelia. Dopo l’esperimento del Telepass Europeo per i mezzi pesanti, che è disponibile già da un anno ed è utilizzabile sulle autostrade di Francia, Spagna, Portogallo, Italia, Belgio, Polonia e Austria, adesso la società che gestisce i pedaggi ha deciso di istituirlo anche per le automobili.

Sarà così possibile agli automobilisti italiani di viaggiare senza più fermarsi al casello su tutta la rete autostradale spagnola, francese e portoghese, che sarà equiparata a quella nazionale, almeno per quanto riguarda il dispositivo per il pagamento del pedaggio. I costi ovviamente saranno un po’ più sostenuti, ma non tantissimo. Attivare il servizio costerà 6 euro e avrà un costo aggiuntivo di 2,40€ (iva inclusa) in più per ogni Paese attraversato, ma questo costo sarà addebitato soltanto nei mesi in cui il Telepass Europeo verrà utilizzato anche nelle tratte estere. Altrimenti sul conto resterà tutto come prima.

Telepass Europeo, le novità e i costi: ecco come funziona

C’è attesa quindi per l’introduzione del nuovo Telepass Europeo, che avrà un costo di attivazione di 6 euro e avrà un costo aggiuntivo di 2,40€ (iva inclusa) in più per ogni mese in cui si è superato il confine italiano per andare in Francia, in Spagna o in Portogallo. Con opportuni distinguo da fare: il Telepass Europeo si attiverà ad ogni nuova nazione attraversata, e in ogni occasione vi sarà un’aggiunta di 2,40€. Ma solo se si superano i confini: nei mesi in cui l’automobile resterà all’interno dei confini italiani non verrà applicata alcuna sovrattassa.

Tecnicamente, la novità del Telepass Europeo sarà resa possibile dalla piattaforma interoperabile di Telepass, che unisce la tecnologia satellitare con quella a micro onde. In più con il questo servizio sarà possibile anche pagare la sosta nei parcheggi delle principali città italiane abilitate al servizio, ovvero Roma, Milano, Torino, Firenze e Napoli. Adesso vi si aggiungono anche oltre 400 centri urbani europei, tra cui Madrid, Barcellona e Parigi.