CONDIVIDI

fabrizio frizzi sepolto a bassano romano
Grande commozione ai funerali di Fabrizio Frizzi, il conduttore Rai scomparso due giorni fa a causa di una grave malattia che gli ha causato un’emorragia cerebrale, che gli è stata fatale. La morte di Frizzi ha raccolto tantissimo cordoglio in giro per l’Italia, oltre alle migliaia di persone che hanno voluto onorarne la memoria in una passerella alle esequie. Tanti vip, ma anche tanta gente comune che voleva bene a Frizzi in quanto compagno di tante “avventure” televisive.

Fabrizio Frizzi sarà sepolto a Bassano Romano, paese di cui era originario, all’interno della cappella di famiglia. Molto bello il post su Facebook del sindaco di Bassano, Emanuele Maggi, che ha riportato gli ultimi messaggi scambiati con il popolare presentatore. Così gli aveva scritto Maggi: “Da tutta la comunità di Bassano Romano un grande augurio di pronta guarigione. Attendiamo tutti di rivederti presto. Forza! Con stima ed affetto”. La risposta di Fabrizio Frizzi al sindaco di Bassano Romano era stata proprio nel suo stile: “Egregio sindaco, o anche caro Emanuele, anche se con tanto ritardo ringrazio te e tutta la comunità di Bassano per il messaggio di vicinanza che mi avete mandato nei giorni difficili. Ora sto un po’ meglio e spero di guarire. Un abbraccio, a presto”.

Fabrizio Frizzi sepolto a Bassano Romano: dove si trova la sua città natale

Fabrizio Frizzi sarà quindi sepolto a Bassano Romano, nella cappella di famiglia. Il conduttore Rai aveva un legame profondo con questa cittadina del Viterbese, che si trova a trenta chilometri da Roma, dove la famiglia aveva una casa in campagna. Bassano Romano è un comune italiano di circa 5mila abitanti, che si trova nella provincia di Viterbo; dista circa 36 km dal capoluogo e 35 km dal GRA di Roma. Cittadina medioevale, vi sono diverse chiese storiche e qualche monumento di architettura civile di grande interesse, fra cui la ‘casina di caccia’ e Villa Giustiniani Odescalchi. Un paese immerso nel verde che si trova su un territorio collinare, cosa che permette di assistere a splendidi panorami pur restando immersi nella natura più selvaggia.