CONDIVIDI
traffico Pasquetta 2018
Traffico in autostrada

Esodo e controesodo, strade da evitare a Pasquetta e dove trovarle. Pasqua e Pasquetta 2018 non saranno differenti dalle festività degli altri anni. Ci sono milioni di italiani che approfittano del weekend lungo per partire in vacanza, magari a partire dal sabato o addirittura dal venerdì santo. Spostamenti in massa che spesso creano ingorghi, intasano le strade solitamente più trafficate, creano disagi agli automobilisti. Per non parlare del lunedì in Albis, alias Pasquetta. In quel giorno sono davvero tantissime le persone che decidono di uscire per la tradizionale scampagnata, alla volta di qualche agriturismo o semplicemente di qualche parco attrezzato.

Ma spesso si rivela una scelta infelice: tralasciando il clima sempre inclemente in quel giorno, quasi le nuvole lo facessero di proposito, il vero problema a Pasquetta è il traffico. E questo 2 aprile 2018 non sarà sicuramente da meno. Si prevedono circa 15-20 milioni di persone in giro per l’Italia in questa giornata, che abitualmente congestiona le strade e le rende particolarmente ingestibili. Ma vediamo quali sono gli orari più caldi e quali le strade più gettonate, che potrebbero facilmente intasarsi.

Traffico a Pasquetta 2018, gli orari da evitare e le strade “calde”

Traffico Pasquetta 2018
Traffico in autostrada (GEORGIO BENVENUTI/AFP/Getty Images)

A Pasquetta 2018 il traffico sarà terribile, così come nel 2017 e così a ritroso negli ultimi decenni. Ci sono alcuni orari particolarmente bollenti per partire, orari da evitare se non ci si vuole ritrovare imbottigliati nell’esodo. Molto gettonato il venerdì sera: in tanti smettono di lavorare e partono per direttissima per raggiungere in anticipo la meta desiderata, fra venerdì sera e sabato mattina. La Polizia Stradale suggerisce così di fare le tipiche partenze intelligenti, scegliendo orari e giorni che abitualmente sono meno trafficati. Ad esempio il sabato pomeriggio, o magari prendere un giorno di ferie in più e partire direttamente venerdì mattina. Lunedì di Pasquetta poi il traffico sarà come sempre terrificante.

Lì più che una questione di orario, a meno che non partiate all’alba e non torniate a notte fonda, è una questione di strade. Generalmente le Autostrade più trafficate sono l’A1 Milano-Napoli e l’A14 Bologna-Taranto, verso Sud e le coste. Ma attenzione anche all’A4 Torino-Trieste, nella tratta tra Milano e Venezia e nei pressi delle uscite per il lago di Garda. Problemi anche sull’A22 del Brennero e raccordi come il GRA di Roma e la Tangenziale di Napoli, così come l’A2/A3 Napoli-Salerno-Reggio Calabria. Bollino rosso, in certi orari bollino nero. Il consiglio più sensato è quello di tenersi informati in tempo reale collegandosi al sito Anas o Autostrade per l’Italia.