CONDIVIDI

allerta meteo

Continua l’allerta meteo per l’emergenza maltempo, al punto che ci sono diverse scuole chiuse in giro per l’Italia! Quest’anno la primavera non ne vuole proprio sapere di arrivare. Freddo, vento, pioggia e gelo continuano a falcidiare il nostro Paese come una piaga biblica, con danni ovunque e comprensibili disagi per la popolazione. Oggi è il 22 marzo e sull’Italia continua a cadere la neve, con l’allerta meteo che si propaga e costringe la chiusura di alcune scuole.

In questo momento i problemi maggiori si stanno riscontrando in Molise, dove ci sono alcuni comuni che hanno disposto la chiusura delle strutture scolastiche a causa del maltempo. Si tratta dei comuni di Campobasso, San Giuliano del Sannio e Cercemaggiore. Ma anche in Basilicata, a Potenza, si è deciso di chiudere le scuole, così come a Lioni e Ariano Irpino in Campania, nella zona dell’avellinese. L’elenco è in continuo aggiornamento, daremo news costanti col passare delle ore.

Allerta meteo, la situazione delle prossime ore

allerta meteo scuole chiuse
iStock

Continua quindi l’allerta meteo a causa dell’instabilità meteorologica su tutta l’Italia, dovuta a una vasta saccatura di origine atlantica e a un blocco di aria più fredda proveniente dal nord-Europa, con precipitazioni che stanno interessando tutto il Meridione assumendo carattere nevoso fino a quota collinare, con conseguenti scuole chiuse in alcune zone. Già da prima mattina ci sono state nevicate al di sopra di 200-400 metri su Abruzzo e Molise, e al di sopra dei 600-800 metri su Campania, Basilicata, Calabria settentrionale e Puglia. Nonostante le basse temperature, nel resto d’Italia dovrebbe esserci assenza di precipitazioni, salvo alcune zone.

Per il pomeriggio si prevede un calo delle precipitazioni nevose, mentre c’è allerta gialla sulle Marche, sul settore sud-orientale dell’Emilia Romagna, sul Molise, sull’Abruzzo, sulla Basilicata, sulla Campania meridionale, sulla Puglia, sulla Calabria, sulla Sicilia e sul settore sud-occidentale della Sardegna. Aggiornamenti costanti sono sul sito della Protezione Civile, uniti alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.