CONDIVIDI

David di Donatello 2018: cosa sapere sugli Oscar italiani, le nomination, gli ospiti di questa edizione e la diretta tv di stasera su Raiuno.

david di donatello 2018
I Manetti Bros con Carlo Buccirosso e Claudia Gerini (TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Si sono presentati stamattina davanti al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con la spilla di ‘Dissenso Comune’, il manifesto contro le molestie e la discriminazione delle donne sul lavoro, firmato il primo febbraio scorso da 124 attrici e operatrici del mondo dello spettacolo, i candidati ai David di Donatello – gli ‘Oscar’ del cinema italiano – che saranno assegnati stasera. Rivolgendosi in particolare alle donne, il Capo dello Stato ha spiegato: “Attrici, registe, operatrici del mondo del cinema hanno, con forza, in questo periodo, denunciato mancanza di parità nei diritti, nelle opportunità, nelle condizioni di lavoro; una inaccettabile pretesa di considerarle in condizione di inferiorità. Pretesa che non di rado sfocia anche in pressioni indebite e in violenze, morali e fisiche”.

Le nomination ai David di Donatello 2018: chi vincerà?

Nel suo intervento, Mattarella ha voluto citare il film di Luca Guadagnino, “Chiamami col tuo nome”, entrato tra i finalisti alla notte degli Oscar e “premiato per la miglior sceneggiatura non originale”, ha ricordato il Capo dello Stato. Per il nostro Presidente della Repubblica, “il cinema esprime e produce cultura. Ne rappresenta una grande leva, diffusa nel tessuto sociale, che ci aiuta a comprendere il nostro tempo, e che ci fa, talvolta, scoprire realtà dimenticate”. Protagonisti assoluti di questa edizione potrebbero essere i Manetti Bros, che con Ammore e malavita hanno ottenuto 15 nomination (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura originale, miglior produttore, Claudia Gerini come miglior attrice non protagonista, Carlo Buccirosso come miglior attore non protagonista, miglior musicista per Pivio e Aldo De Scalzi, miglior canzone originale, miglior scenografo, miglior costumista, miglior truccatore, miglior acconciatore, miglior montatore, miglior suono e migliori effetti digitali). A insidiarli c’è Napoli Velata di Ferzan Ozpetek con undici nomination: miglior regia, Giovanna Mezzogiorno come miglior attrice protagonista, Alessandro Borghi come miglior attore protagonista, Anna Bonaiuto come miglior attrice non protagonista, Beppe Barra come miglior attore non protagonista, miglior musicista per Pasquale Catalano, poi miglior scenografo, miglior costumista, miglior truccatore e miglior suono. Otto a testa le nomination per La Tenerezza di Gianni Amelio, Nico 1988 di Susanna Nicchiarelli e The Place di Paolo Genovese. Per la statuetta per il miglior film, A Ciambra potrebbe prendersi la rivincita dopo l’esclusione dagli Oscar, così come Jonas Carpignano ambisce alla miglior regia.

Le star attese e gli ospiti ai David di Donatello 2018

Sicuramente grande attesa c’è questa sera per i David speciali assegnati a Stefania Sandrelli, Diane Keaton e soprattutto Steven Spielberg che riceverà il David alla carriera. Le due attrici sono state definite da Mattarella in mattinata “due donne, apprezzate e amate dagli spettatori di tutto il mondo, che hanno attraversato la storia del cinema del proprio paese, l’Italia e gli Stati Uniti, diventandone vere icone”. Il Capo dello Stato ha poi detto del regista premio Oscar: “Nel suo straordinario percorso artistico è riuscito a esprimere il proprio talento nei generi più diversi. Lo ritengo un grande testimone di ciò che va detto sul cinema”. Ospite di questa edizione sarà anche il ballerino Roberto Bolle. Atteso anche – dopo il successo di Sanremo – l’attore Pierfrancesco Favino, che peraltro di David di Donatello in carriera ne ha vinti due come miglior attore non protagonista per Romanzo Criminale e Romanzo di una strage. Il parterre di attori viene completato da Luca Zingaretti, Nino Frassica e Beppe Fiorello. La serata sarà completata dalla presenza di Giorgia, Carmen Consoli e Malika Ayane, tre grandissime voci femminili che eseguiranno dal vivo le canzoni originali di alcuni grandi film del passato.

Come vedere in diretta tv i David di Donatello 2018

Per gli amanti del cinema e in particolare di quello italiano, dunque, l’appuntamento è per stasera su Raiuno a partire dalle 21.25, quando prenderà il via la diretta tv della serata di galà con l’assegnazione delle 21 statuette dei David di Donatello e dei tre premi speciali. Dopo la parentesi su Sky durata due anni, dunque, la televisione di Stato torna a trasmettere la cerimonia più attesa per il cinema italiano. A condurre la sessantaduesima edizione dei David di Donatello ci sarà Carlo Conti, che succede a Paolo Ruffini, la cui conduzione lo scorso anno provocò molte polemiche. Chi invece volesse seguire il Red Carpet dall’esterno degli Studios di via Tiburtina, l’appuntamento è dalle 19.40 su Rai Movie. Sarà Livio Beshir che proverà a sentire le previsioni dei protagonisti a pochi minuti dalle ambite premiazioni. Sempre stasera infine verranno assegnati i premi come miglior documentario, miglior film dell’Unione Europea, miglior film straniero e miglior cortometraggio.

A cura di Gabriele Mastroleo