CONDIVIDI
“Cancellate Facebook”

“Cancellate Facebook”: è davvero notte fonda per Mark Zuckerberg e per Facebook con una campagna virale che ha reso l’hashtag #CancellateFacebook trend topic. Una situazione davvero molto particolare dopo la denuncia arrivata ieri per quanto riguarda il furto dati di Cambridge Analytica. Una serie di eventi complicati che nelle prossime ore potrebbe creare non poche ulteriori polemiche.

“Cancellate Facebook”, l’appello del co-fondatore di Whatsapp

Sicuramente il cofondatore di Whatsapp Brian Action ha dimostrato di tenerci tantissimo al pubblico e alla sicurezza dei loro dati sensibili. L’investimento di cinquanta milioni di dollari in Signal, applicazione di messaggistica istantanea precisa e molto sicura, ne è una dimostrazione palese. E’ così che Brian Action ha deciso di lanciare l’hashtag #DeleteFacebook “Cancellate Facebook” che in pochissimo tempo è diventata virale in tutto il mondo.

ANSA/CENTIMETRI

C’è infatti ora grande paura da parte dell’utenza che i dati possano essere strumentalizzati soprattutto a livello politico. Anche l’ex manager Sandy Parakilas ha voluto puntare il dito contro Facebook, sottolineando che la gestione è lassista e che i controlli siano stati un po’ inefficienti fino a questo momento.

E ora cosa succederà? Sicuramente il rischio di vedere Facebook cancellato per sempre dalla nostra quotidianità sembra essere un rischio concreto, con la possibilità che diverse situazioni possano rendere difficile la vita della società di Mark Zuckerberg. Non è chiaro però cosa sia accaduto, ma di certo ci vuole chiarezza anche perché Facebook è l’applicazione più utilizzata in tutto il mondo e supera record che anche Whatsapp ha provato a toccare. E’ un momento delicato in cui si dovrà capire cosa accadrà a Facebook, ma di certo il fatto che Brian Action si sia sbilanciato in maniera così palese ed evidente può essere un rischio che spiega cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi.