CONDIVIDI
L’Isola dei Famosi 2018, Eva Henger infuriata con Alessia Marcuzzi

L’Isola dei Famosi 2018, Eva Henger: continua la diatriba de L’Isola dei Famosi 2018 che sembra non aver pace. Il programma di Canale 5 infatti in questa edizione è stato fonte più di dissapori e polemiche che di risate come dovrebbe essere nello spirito di un reality show dove di solito ci si è divertiti e anche molto. Non bastasse il canna-gate le polemiche vanno avanti e la situazione diventa davvero difficile da accettare.

Eva Henger risponde ad Alessia Marcuzzi

Tutti avranno visto cosa è accaduto nell’ultimo appuntamento serale della trasmissione di Canale 5. Alessia Marcuzzi ha alzato la voce nei confronti di Eva Henger che continuava a parlare di situazioni che secondo la conduttrice dovevano essere già chiuse. Una sfuriata inaspettata quella di Alessia Marcuzzi che ha sempre dimostrato di essere molto calma ed equilibrata, senza perdere mai la pazienza nei confronti di chi le si poneva davanti.

Eva Henger però ha risposto e non ha fatto attendere tempo. Invitata da Alfonso Signorini a Casa Signorini ha sottolineato: “Alessia Marcuzzi mi ha aggredita. A un certo punto mi è stata fatta una semplice domanda e io cercavo di rispondere e dire che era stato detto più volte di non parlare di questo argomento. Alessia Marcuzzi però mi ha interrotta e aggredita. Stavolta lo dico io che l’ho sempre difesa. Addirittura è stato ritirato fuori il mio passato e mi è stato detto che non si sono fatti moralismi su di me. Poi ha parlato di mia figlia Mercedesz sottolineando che l’aveva trattata bene e ci mancherebbe. Ma che vuol dire”.

Una situazione destinata a non interrompersi con parole sconvenienti che arrivano da una parte e dall’altra. A rimetterci è il format L’Isola dei Famosi che è sempre più prossimo al ritorno al classico sulla Rai con Simona Ventura che dovrebbe prendere il posto di Alessia Marcuzzi. Vedremo come si muoveranno le carte in tavola, di certo la curiosità del pubblico di vedere come finirà questa stagione è viva e vegeta. Cosa ci sarà ancora da aspettarsi?