CONDIVIDI

Meteo weekend 16-18 marzo: allerta maltempo, piogge in tutto il Centro Nord e neve oltre i mille metri, da domenica temperature in discesa. Che tempo farà

meteo weekend
(Giovanni_Ve/CC-BY-SA-3.0)

Anche nei prossimi giorni, sulla Penisola italiana il tempo sarà instabile con un fine settimana a tratti perturbato. Quello che sembra certo è che almeno per ora la primavera dovrà aspettare e l’inverno non lascerà l’Europa. La preoccupazione di molti riguarda la Pasqua, che cade tra poco più di due settimane, ma i  modelli matematici e meteorologici per periodi di tempo così lunghi sono infatti poco attendibili e per questo il consiglio degli esperti è quello di aspettare. Soltanto nei prossimi giorni, dunque, avremo previsioni meteo più precise, per cui gli allarmismi dei giorni scorsi sembrano ridimensionarsi.

Per approfondire leggi:

Che tempo farà: maltempo a Nord e zone centrali, il meteo nel weekend

La situazione di instabilità, che in queste ore sta colpendo le Regioni centrali del Paese, permarrà per tutto il fine settimana e anche le previsioni meteo per la Festa del Papà 2018 non promettono niente di buono. Nella serata di oggi, il maltempo si sposterà già verso le Regioni del Nord Ovest, con piogge un po’ ovunque e neve sulle Alpi oltre i 1.100-1.200 metri. Per domani è prevista una breve tregua, che però durerà davvero poco. Già nel pomeriggio, una perturbazione porterà piogge e rovesci diffusi, specie al Centro Nord. Particolarmente colpite saranno le zone dell’Appennino Centrale e le Marche, mentre la quota neve sulle Alpi si abbasserà a 1.000 metri. Tempo più soleggiato e ventoso su Puglia e zone ioniche del Mezzogiorno, anche se dalle primissime ore di domani e per le successive 18 ore è previsto un vento forte di burrasca che interesserà il settore centromeridionale pugliese, con mareggiate sulle coste. Mare agitato o grosso sul Basso Adriatico e molto agitato sullo Ionio. Nella parte tirrenica si attendono precipitazioni di forte intensità. Mare in burrasca anche sulle coste della Sardegna Meridionale. Precipitazioni localmente intense su zone tirreniche, Marche e alto Piemonte anche nella giornata di domenica, mentre al Sud i fenomeni saranno meno accentuati. Nevicate su Alpi e Appennino, che poi raggiungeranno le zone più collinari a causa dei venti freddi che spireranno dall’Est a partire dalla serata di domenica. In generale, le temperature scenderanno molto e per la prossima settimana il meteo non promette nulla di buono.

A cura di Gabriele Mastroleo