CONDIVIDI

Gratta e Vinci: le probabilità di vittoria, quali conviene comprare e quali sono i più fortunati. Statistiche, novità e vincitori 2017.

gratta e vinci
(Claudio Cicali, CC-BY-SA-2.0)

Uno dei giochi più amati dagli italiani è la lotteria istantanea Gratta e Vinci. A oggi, ne esistono in circolazione oltre sessanta tipologie diverse e il loro costo va da un euro a 20 euro. Va subito precisato un aspetto: si tratta comunque di gioco d’azzardo e non si diventa ricchi sfidando la sorte. Il confine tra una piccola scommessa e la ludopatia, purtroppo, è molto labile e i dati lo testimoniano.

Vuoi saperne di più sui Gratta e Vinci? Leggi anche:

Quali sono i Gratta e Vinci più vincenti

Naturalmente, non tutti i Gratta e Vinci sono uguali e stando a quanto riporta l’Agenzia delle dogane e dei monopoli, la probabilità media di vincita delle lotterie nazionali ad estrazione istantanea è di un biglietto vincente ogni 3,60. Il valore complessivo medio della restituzione in vincite invece può raggiungere il 75% dell’incasso. La differenza delle vincite la fa il taglio: i biglietti più economici sono più spesso vincenti, ma contestualmente il primo premio non ha un valore elevato e tendenzialmente l’ammontare medio delle vincite è molto basso. La probabilità di vittoria potrebbe diminuire con l’aumentare della somma investite, anche se – ovviamente – i biglietti che poi risultano vincenti hanno montepremi più elevati. Facciamo alcuni esempi, riportando i dati di Lottomatica e scegliendo un biglietto per ogni tariffa. Il classico Portafortuna da un euro ha il 25,48 % dei biglietti vincente, ovvero ogni 3,92 biglietti acquistati uno è vincente, ma solo uno ogni tre milioni dà la possibilità di vincere 10mila euro. Il 26,65% dei biglietti Buona Fortuna da due euro è vincente, in pratica uno ogni 3,75 e la vincita può essere multipla. La probabilità di vincere 10mila euro si abbassa di uno ogni 2 milioni. Con il Super Sette e mezzo da tre euro, la probabilità di vincità intermedia, ovvero tra 501 euro e 7mila euro, è di un biglietto ogni 70.589. Per quanto riguarda il classico NuovoMiliardario da cinque euro, la possibilità di vincere 10mila euro è di un biglietto ogni 330mila e oltre un quarto dei biglietti sono vincenti. Prendiamo biglietti simili da 10 e 20 euro a tagliando, ovvero il Miliardario Mega e il Miliardario Maxi. Nel primo caso, si possono vincere fino a due milioni di euro, nel secondo fino a cinque milioni di euro. Però, le possibilità di vincere i due premi maggiori sono rispettivamente di un biglietto ogni 8,4 milioni e di un biglietto ogni 9,3 milioni. Nel caso del biglietto più costoso, però, uno ogni tre è vincente e uno ogni cinque ci ripaga almeno della somma investita.

Gratta e Vinci più fortunati

Ci sono sicuramente Gratta e Vinci che risultano più fortunati rispetto ad altri. Restiamo su Miliardario Mega e Miliardario Maxi e sulle vincite più elevate: entrambi hanno vincite da due milioni di euro, ma nel primo caso abbiamo visto che esiste un biglietto ogni 8,4 milioni, mentre nel secondo i biglietti da due milioni di euro in circolazione sono nello stesso numero di quelli da cinque milioni di euro. Non solo: la seconda vincita del Miliardario Mega è di 500mila euro e la probabilità è la stessa di acquistare un biglietto da due milioni di euro, mentre la terza vincita del Miliardario Maxi è di “solo” 100mila euro e la probabilità di vittoria è la stessa delle prime due vincite. Sulle cifre alte, in sostanza, ci sono probabilità più elevate di vittoria con il Miliardario Mega, mentre mediamente il Miliardario Maxi risulta più vincente. Tra i tagliandi da venti euro, le vincite sono diversificate. Per chi si accontenta di “poco”, Magnifici 10.000 dà una possibilità elevata di vincere 10mila euro, ovvero un biglietto ogni 3.200, e in generale il 36,87% dei biglietti è vincente. La stessa percentuale di biglietti è vincente per Nuovo Maxi Miliardario, ma la vincita massima sale a 5 milioni di euro e i biglietti milionari in circolazione sono otto. Un biglietto ogni 8,8 milioni dà la possibilità di vincere da 50mila euro a 5 milioni di euro con 10X, con una probabilità di un biglietto ogni 2,88 vincente. Un biglietto ogni tre è vincente per €500 Milioni Super Cash, ma questo è il Gratta e Vinci con la cifra più elevata: si possono vincere fino a 7 milioni di euro.

Gratta e Vinci da 10 euro

Tra i tagliandi da dieci euro, quello con la più alta probabilità di vincita è Il Regno delle Gemme: un biglietto ogni tre è vincente. Il biglietto con la più bassa probabilità di vincita è Soldi Cash 500, con un biglietto ogni 3,68 fortunato e una vincita massima da 500 euro. I numeri però non devono trarci in inganno: infatti, in quest’ultimo caso la possibilità di vincere 500 euro è di un biglietto ogni 150, mentre nel caso dell’altro Gratta e Vinci è di uno ogni tremila. Se insomma vi accontentate di cifre basse, Soldi Cash 500 dà una possibilità più immediata di vincita. Gli altri Gratta e Vinci da dieci euro sono Sfida al casinò, con il 29,78% dei biglietti vincente e due biglietti da due milioni di euro in circolazione; il 31,57% dei biglietti Nuovo Mega Miliardario sono vincenti e i tagliandi da due milioni di euro in circolazione sono ben dieci; Multi Bonus dà il 30,09% di possibilità di vincere e mette in palio tre vincite da due milioni di euro; un biglietto ogni sei milioni della serie Oro e Diamanti ha un valore da due milioni di euro; infine 50X ha il 27,17% dei biglietti vincente e due biglietti da due milioni di euro in palio.

Gratta e Vinci nuovi

Va ricordato che è assolutamente legale continuare a vendere i Gratta e Vinci nonostante tutti i premi siano stati assegnati. Per cui, occhio alle serie che si stanno esaurendo. E attenzione anche alle novità. Dal primo marzo, ad esempio, sono in circolazione i tagliandi della nuova lotteria istantanea “Un Sacco di Soldi”. Il nuovo Gratta&Vinci ha un costo di 10 euro per biglietto e il premio massimo messo in palio ammonta a tre milioni di euro. Sono stati prodotti un primo lotto di 17.280.000 tagliandi, che potrà essere incrementato del 2%. In tutto, vengono messi in palio 133 milioni di euro e i tagliandi fortunati con la vincita massima sono appena tre. Quasi sei milioni sono i tagliandi vincenti, vale a dire che i biglietti fortunati sono il 36%, un numero molto più elevato rispetto alla media.

Leggi anche –> Nuovo Gratta e Vinci Top 2.000 Light: come si gioca e probabilità di vincita

Blocchetto Gratta e Vinci

I giocatori più incalliti hanno l’abitudine di acquistare blocchetti interi di Gratta e Vinci. Bisogna fare attenzione: l’acquisto di pacchi interi non è assolutamente indice di vincita sicura. Certo, ci sono casi di giocatori veramente fortunati: qualche tempo fa, nel vercellese, una donna ha investito 300 euro in tagliandi e si è vista ricompensata di una vincita di 100mila euro. In questi casi il consiglio è uno solo: non provare a sfidare la dea bendata nuovamente. Una cifra così alta può risultare un buon investimento per il futuro e andrebbe preservata piuttosto che sperperata. Tendenzialmente, i giocatori incalliti acquistano lotti di Gratta e Vinci dai costi più bassi, mentre chi non è abitudinario sfida la sorte con Gratta e Vinci più costosi, ma ovviamente non si tratta di una regola fissa. Abbiamo parlato poi di probabilità di vincita, ma anche qui bisogna fare attenzione: se ad esempio, il 33% dei biglietti risulta vincente, questo non vuol dire che acquistando tre biglietti abbiamo la certezza che uno sia vincente. Semplicemente, nel numero totale dei biglietti assegnati, in tutti i negozi di tutto lo Stato, le vincite sono presenti in tale percentuale.

Come individuare Gratta e Vinci vincenti

Per tale ragione, non esiste alcuna regola fissa per individuare i Gratta e vinci fortunati. Negli anni, si sono fatte diverse ipotesi, ma sono quasi tutte al limite della “leggenda metropolitana”. Una di queste riguarda la presunta presenza di piccole macchie sul biglietto. C’è infatti chi sostiene che sarebbe stato notato che i biglietti vincenti presentano tutti delle piccole macchie, come se ci fossero dei difetti di stampa. Si tratta ovviamente di una tesi tutta da verificare. Solitamente si trovano 30 o 40 biglietti vincenti per confezione e quasi mai sono consecutivi, per cui una volta giocato e vinto, si deve evitare ad esempio di riacquistare dallo stesso lotto di tagliandi. Un buon consiglio, una volta vinto un premio, è quello di smettere di giocare per qualche giorno o quantomeno di cambiare punto vendita. Una lunga serie di perdite significa che le probabilità di vincita se si acquista tempestivamente un tagliando sono più alte. Ma non è certo una buona abitudine restare “di guardia” fuori da un punto vendita in attesa di giocatori che potrebbero risultare più sfortunati di noi. Non ci stanchiamo infine di ripeterlo: i Gratta e Vinci sono una forma di gioco d’azzardo, per cui – se proprio non volete rinunciare a sfidare la sorte – un consiglio è quello di stabilire un piccolo budget mensile, evitando di sforare. La ludopatia, purtroppo, è una patologia che colpisce sempre più persone. Nel 2016 gli italiani hanno giocato 96 miliardi di euro in slot, videolottery, Gratta e Vinci, lotterie e scommesse. Si tratta di una cifra pazzesca, che rappresenta un record. A fare ancora più paura sono i dati sui ludopatici: 900mila italiani soffrono di questa patologia, che il Ministero della Salute definisce come “l’incapacità di resistere all’impulso di giocare d’azzardo o di fare scommesse, nonostante l’individuo che ne è affetto sia consapevole che questo possa portare a gravi conseguenze”. Chi è affetto da ludopatia presenta determinate caratteristiche e una di queste è la compulsività nell’acquisto di biglietti di lotterie istantanee e più in generale nei vari tipi di gioco d’azzardo, molti dei quali sono del tutto legali.

Quali sono i Gratta e Vinci più vincenti 2017

Concludiamo con alcune cifre, riguardanti le vincite più sostanziose fatte con Gratta e Vinci lo scorso anno. Una delle ultime è avvenuta a Bologna. Un fortunato giocatore ha realizzato con 2€ una vincita da 100.000€ con un biglietto della famiglia Sfida la sorte. A settembre, la fortuna ha baciato la città di Magione, comune italiano di circa 15 mila abitanti della provincia di Perugia. Una cliente ha acquistato un Gratta e Vinci Nuovo Miliardario da cinque euro, vincendone ben 300 mila. A maggio, a Belpasso, in provincia di Catania, una donna si è aggiudicata 5 milioni di euro grattando un biglietto del gioco “100X”. Nei primi quattro mesi del 2017, in Italia, sono stati vinti oltre 2,4 miliardi di euro. Ma lo scorso anno, la vincita più incredibile è stata registrata a Foggia: una fortunata acquirente si è aggiudicata 7 milioni di euro con il gratta e vinci “€500 Milioni Super Cash”. Il tagliando vincente della lotteria istantanea è stato acquistato presso la ricevitoria ‘Il Papiro’, gestita da Luciana Di Santo, in viale Candelaro 28, a pochi passi da Parco San Felice.

Gratta e Vinci: storia e origini

I Gratta e Vinci vennero introdotti in Italia il 21 febbraio 1994 dalla Legge Finanziaria dell’allora governo Ciampi, per sovvenzionare con 240 miliardi di lire il piano salva-lavoro del ministro Giugni. Nel corso degli anni, hanno preso piede e secondo i dati Eurispes 2014, circa il 4% della popolazione italiana ci gioca almeno una volta a settimana. I rischi che ne possono derivare sono stati messi in luce ormai oltre vent’anni fa, in una relazione dell’allora ministro Visco, che chiarì il perché il meccanismo delle lotterie istantanee aveva preso piede tra la popolazione: “Il giocatore è psicologicamente convinto di essere il protagonista esclusivo del gioco, in quanto nel tempo che intercorre tra l’acquisto del biglietto e l’operazione di abrasione della zona occultata viene a conoscenza dell’esito della giocata”. Inoltre, “ha acquisito la consapevolezza di avere una elevata probabilità di vincita e che il premio, vinto almeno fino ad un certo importo, gli sarà pagato immediatamente”.

A cura di Gabriele Mastroleo