CONDIVIDI

Decreto Vaccini, Legge lascia 8 bambini a casaAllarme Decreto Vaccini, 8 i bambini respinti dalle scuole matene di Milano e Sulmona
Esplodono le prime polemiche per le recenti disposizioni di legge del decreto sui vaccini, infatti proprio nella giornata odierna otto bambini da zero ai sei anni, non sono potuti entrare negli asili nido e nelle scuole materne comunali in Italia, precisamente a Milano e a Sulmona (Aquila), dove questa mattina non essendo in regola con la documentazione sulle vaccinazioni.
Dal comune di Milano spiegano che in realtà i bambini erano una decina che non risultavano non in regola ma 5-6 erano stati assenti da scuola già dalla fine della scorsa settimana forse per l’influenza.
Alcuni genitori di Milano si sono giustificati dicendo di non aver avuto il tempo.
Mentre a Sulmona i bambini che non sono risultati in regola con i vaccini sono stati 4 e la dirigente scolastica li ha rimandati a casa ordinando alle famiglie di mettersi in regola con le  recenti disposizioni di legge.
Questo fatto è accaduto all’Istituto ‘Serafini – Di Stefano’ di Sulmona (L’Aquila), dove la dirigente Elvira Tonti ha specificato che “Si tratta di quattro differenti casi – spiega due in via di risoluzione perché provocati da una semplice dimenticanza che sarà risolta già da domani. Gli altri due invece per il rifiuto categorico dei genitori nel vaccinare i figli”.
La situazione dei Vaccini sta prendendo dei risvolti che potrebbero generare degli allarmismi e dei rifiuti da parte di quei genitori che non si sentono sicuri di far vaccinare i propri figli per come le nuove disposizioni sembrano imporre.

Seguiranno aggiornamenti…