CONDIVIDI

Festa del Papà 2018: quando si festeggia in altre parti del mondo. Come si celebra la Festa del Papà: tradizioni locali e dolci tipici di questa festività.

festa del papà 2018 mondo
(Pixabay)

Manca esattamente una settimana alla Festa del Papà 2018, ricorrenza che cade il 19 marzo, giorno in cui si celebra anche San Giuseppe, il padre putativo di Gesù. Si tratta di un’occasione davvero speciale, anche se non in tutte le parti del mondo cade nello stesso giorno. Tradizionalmente, due sono le domande più importanti che ci poniamo in occasione di questa ricorrenza: cosa regalare per la Festa del Papà e come rendere unico il nostro biglietto di auguri con qualche frase celebre o aforisma. Una volta risposto a queste due domande, sarà sicuramente interessante scoprire come fare della Festa del Papà 2018 un’occasione davvero speciale.

Avete bisogno di altre idee per la Festa del Papà 2018? Trovate tutto qui:

Festa del Papà 2018: quando si festeggia in altre parti del mondo

Come ricordato, la Festa del Papà si celebra in date diverse in ogni parte del mondo. In Italia, il giorno prescelto è il 19 marzo, in base alla tradizione cattolica che fa coincidere la festività con il giorno di San Giuseppe. I festeggiamenti si tengono in primavera anche in altri Paesi a tradizione cattolica, come Spagna e Portogallo. Negli Usa, le origini della Festa del Papà si fanno risalire ai primi decenni del XX secolo, ovvero al 5 luglio del 1908 a Fairmont. Qui infatti venne celebrata per la prima volta la festa, per commemorare alcuni uomini periti in miniera. L’anno successivo, una donna cresciuta da un padre vedovo alla sua morte provò a istituire una festa per ricordarne la memoria. Infine, il 19 luglio del 1910 il governatore della Stato di Washington proclamò il “Father’s Day”. Oggi, negli Usa come in Irlanda, in Canada e in Argentina, la ricorrenza cade nella terza domenica di giugno. Nel caso del Paese sudamericano, c’è stato un tentativo di spostarla al 24 agosto. In quel giorno, infatti, il Padre della Nazione Josè de San Martin ebbe il primo figlio. In Germania invece il giorno coincide con l’Ascensione. Sono in molti a festeggiarla d’estate e ad esempio nel mondo arabo la ricorrenza cade in concomitanza con l’inizio della stagione, il 21 giugno. In Russia invece si festeggia il 23 febbraio, per la festa dei difensori della patria, mentre in Thailandia il 5 dicembre, durante il giorno di compleanno del sovrano Rama IX, padre della Nazione. Infine, in alcuni Paese come Austria e Nuova Zelanda si festeggia la prima domenica di settembre.

Festa del Papà 2018: tradizioni, piatti tipici e dolci

I festeggiamenti per la Festa del Papà variano da posto a posto. In Italia, sicuramente viene ricollegata la festività ad alcuni dolci tipici, con varianti da Nord a Sud, ma per lo più a base di creme. In tutto il Mezzogiorno d’Italia sono diffuse le zeppole di San Giuseppe, delle specie di bigné a forma schiacciata. Secondo la tradizione popolare, dopo la fuga dall’Egitto, San Giuseppe dovette vendere frittelle per poter mantenere la famiglia in terra straniera. Queste frittelle sono di riso in Toscana e Umbria, ma anche in Sicilia. Nel Nord Italia è diffusa invece la raviola, dolce di pasta frolla o pasta di ciambella. Molto sentita la Festa del Papà in alcuni Paesi cattolici come la Spagna, che per l’occasione lascia chiusi banche e negozi.

Ricorrenze e lavoretti per la Festa del Papà

La tradizione di fare regali è molto sentita in Francia, ma anche in Inghilterra, dove diventa una festa degli innamorati, con cioccolatini, fiori e dolci. Fortissima la tradizione nella regione di Victoria, in Australia: qui in una trentina di comuni è aperto il concorso per vincere il titolo di “Padre della Comunità Locale”. Tornando in Europa, in Germania, i papà sono fatti salire su dei carri tirati da buoi. In Russia, la concomitanza con la celebrazione per “i difensori della patria” dà risalto all’aspetto civile e politico della festa. Nel Sudamerica, è tradizione accendere dei falò per le strade, che poi i papà si sfidano a saltare. Infine, deriva dagli Usa ed è giunta anche in Italia l’usanza di realizzare biglietti di auguri personalizzati, incentrando anche le attività didattiche dei più piccini al tema della Festa del Papà.

A cura di Gabriele Mastroleo