CONDIVIDI

Allarme Buche e Voragini a Roma, Traffico in Tilt, Capitale Paralizzata. La situazione delle strade di Roma non è mai stata così grave e pericolosa per i cittadini. 

Allarme Buche e Voragini Roma
(Websource)

Le strade di Roma sono da tempo segnalate come le peggiori e le più pericolose d’Italia per le biche sparse un po’ ovunque che spesso provocano anche incidenti e che rappresentano un vero e proprio pericolo di vita soprattutto per i motociclisti. Ora però la situazione è degenerata in maniera quasi insostenibile e molte di quelle che un tempo erano “semplici” buche sono diventate delle vere e proprie voragini.

Allarme Buche e Voragini a Roma, Traffico in Tilt: l’appello del sindaco Raggi

Il Sindaco Virginia Raggi ha annunciato “un piano Marshall per le strade” e ha scritto ai vari municipi chiedendo di comunicare entro oggi “l’ammontare dei fondi destinati alla manutenzione stradale, gli interventi già effettuati e quelli programmati e l’elenco delle strade maggiormente ammalorate”. Il problema, fanno notare alcuni osservatori, è però capire con quali fondi verranno messe a posto le strade dato che è piuttosto e tristemente noto che non ci siano i soldi per questo tipo di intervento.

L’ingegner Enrico Pagliari, coordinatore dell’area tecnica dell’Aci, spiega quanto profondo sia il problema: “A Roma le strade ormai hanno pendenze sbagliate, l’acqua non scivola via e penetra creando problemi. La quarta volta che tappo una buca, spendo di più che rifare la strada nuova”. Marcello De Marco Responsabile del Centro di ricerca Anas di Cesano, aggiunge: “L’acqua impedisce l’adesione tra bitume e inerte, lo fa sfaldare, se ghiaccia aumenta di volume e spacca l’asfalto, è fondamentale la pendenza, non devono esserci ristagni”.

Allarme Buche e Voragini a Roma, Traffico in Tilt: ecco le zone più colpite

Nonostante tutti i pareri tecnici sembra proprio che la strada scelta sia ancora una volta quella dei rattoppi iniziando dalle voragini più ampie e pericolose che sono quelle apertesi in  Via di Pietralata, sulla tangenziale prima dell’uscita per la Salaria e in viale Castrense, dove il traffico è andato letteralmente in tilt nonostante la presenza dei vigili. Il Ponte Palatino in direzione lungotevere Ripa è stato chiuso al traffico, via Collatina e via Chiana al quartiere Trieste sono state chiuse a causa degli enormi crateri formatisi. Per il restringimento di varie carreggiate su importanti arterie si formano lunghe code come quella di 7Km sul Gra. Le buche in via di Porta Medaglia, causate anche dal passaggio (vietato) dei tir stanno impedendo ai residenti di fatto di uscire di casa.  Insomma la situazione è tragica, le strade di Roma sono un malato in fase terminale che viene ancora curato con l’aspirina.

Sulla questione buche di Roma leggi anche:

A cura di Francesco Baglio