CONDIVIDI
pasqua 2018 napoli
(Pixabay)

Pasqua 2018 a Napoli: appuntamenti ed eventi da non perdere. Cosa fare e dove andare: riti sacri, musei aperti e parchi cittadini da vedere.

Si fa sempre più vicina Pasqua 2018 e la domanda di molti italiani riguarda dove andare in vacanza in quel weekend. L’incognita quest’anno sarà il maltempo, ma sicuramente il fatto che Pasqua sia così vicina all’equinozio di primavera fa sì che tra le mete preferite ci sia sicuramente la neve. In molti valuteranno poi le soluzioni low cost, scegliendo soprattutto voli a prezzi molto convenienti. Tra le mete estere preferite, a tal proposito, sicuramente c’è un Paese del Vecchio Continente. Anche in Italia sono tante le idee low cost da sfruttare. Intanto sono praticamente esaurite le offerte sui treni Italo. L’importante, sicuramente, è passare la Pasqua in compagnia, in particolare dei propri amici. E per chi vuole avere un’idea alternativa, nonostante la festività cada solo il primo aprile, una delle proposte è la Pasqua al mare.

Le mete per le vacanze di Pasqua: città e viaggi al top

Pasqua 2018 a Napoli: i riti della Settimana Santa

Tra le località italiane più gettonate, sicuramente c’è Roma, dove Pasqua vuol dire anche Città del Vaticano, e quindi i riti della Settimana Santa, a partire dalla Via Crucis celebrata da Papa Francesco il Venerdì Santo. Altra meta potrebbe essere la città di Milano, mentre al Sud sicuramente affollatissima sarà Napoli. Anche nel capoluogo partenopeo i riti della Settimana Santa, che concludono il periodo pasquale, che come noto inizia il giorno delle Ceneri, sono molto sentiti. Soprattutto in provincia, la tradizione religiosa è ben radicata: si pensi alla processione del Venerdì Santo, che si svolge a Procida sin dal Seicento e che prende il via all’alba per concludersi al termine di una giornata intensa. Nel corso del rito, vengono esposti i ‘misteri’, rappresentazioni del Vecchio Testamento e del Vangelo realizzate da parte di artigiani locali. Sempre il Venerdì Santo, a Sorrento si svolge invece la Processione Bianca.

Musei aperti ed eventi da non perdere il giorno di Pasqua 2018 a Napoli

Il centro storico di Napoli è sicuramente un fiore all’occhiello, dove vanno assolutamente visitati Piazza del Plebiscito, la Galleria Umberto I, la via dei presepi di San Gregorio Armeno e i famosi Quartieri Spagnoli. Sicuramente vanno poi visitati i musei e vale la pena fare una premessa. Lo scorso anno, lunghissime furono le code fuori dai musei nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Uno dei più visitati fu quello di Capodimonte, dove si sono registrate lunghe file per l’acceso alla mostra “Picasso Parade”. Anche quest’anno sono tantissime le mostre d’arte che affollano i musei di Napoli. Si può anche approfittare dell’iniziativa #DomenicaAlMuseo e visitarli gratuitamente. I musei aperti nel giorno di Pasqua sono molti. A Palazzo Reale è in corso la mostra Renzo Arbore, Neapolitan Memories and Songs. L’omaggio al grande artista sarà accessibile a prezzo ridotto, solo 4 euro, nel giorno di Pasqua, con i seguenti orari 10.30-19.30. Al PAN – Palazzo delle Arti di Napoli sarà invece possibile visitare la mostra dedicata al pittore Salvador Dalì, a cura di Laura Bartolomé, Lucia Moni e Francesca Villanti. Invece al Museo MADRE è in corso la mostra “Pompei@Madre. Materia Archeologica”, a cura di Massimo Osanna e Andrea Viliani. Nella Cappella Palatina del Castel Nuovo di Napoli, è in corso da sabato la mostra fotografica di Nino Migliori Lumen | Cristo velato, dedicata al capolavoro settecentesco di Giuseppe Sanmartino. Visto il grande successo, è stata prorogata fino a maggio la mostra Van Gogh – the Immersive Experience in corso nella Basilica di San Giovanni Maggiore. Per chi arrivasse nel capoluogo partenopeo prima di Pasqua, si svolgerà nella Settimana Santa, fino al 30 marzo, la Fiera di Pasqua ai Decumani, proposta dall’Associazione Corpo di Napoli che si svolge e a San Gregorio Armeno e ai Decumani. Per chi volesse passare qualche ora di spensieratezza, degustando dell’ottimo cibo, il Vic Street propone a Pasqua un evento speciale dal titolo Un Americano a Napoli, con menù fisso a 35 euro.

Pasqua 2018: cos’altro fare in Italia

Pasqua 2018 a Napoli: i parchi cittadini

Chi invece volesse scegliere l’aria aperta, ha l’imbarazzo della scelta, visti i tanti parchi cittadini presenti a Napoli. Molti di questi offrono viste panoramiche mozzafiato non solo sulla città, ma anche sull’intero Golfo di Napoli. Più volte è stato nominato il miglior parco d’Italia il Real Bosco di Capodimonte, di fronte all’omonima reggia, con 124 ettari di verde, con giardino all’inglese e oltre 400 alberi secolari. Da visitare, all’interno, edifici storici come  la Fabbrica della Porcellana, l’Eremo dei Cappuccini, la fontana del Belvedere, la Chiesa di San Gennaro e il Casino della Regina. Al parco si accede attraverso tre porte. Ha una vista mozzafiato su tutto il Golfo invece Parco Virgiliano, detto anche Parco della Rimembranza. Il Parco Vergiliano di Piedigrotta invece è famoso perché al suo interno ospita la tomba di Giacomo Leopardi e quella del sommo poeta Virgilio. Al Vomero, troviamo la Villa Floridiana dove ha sede il Museo della Ceramica Duca di Martina e un ampio parco con prati. Poi ancora il Parco dei Camaldoli e infine Parco del Poggio. Oltre al belvedere sul golfo, un’altra caratteristica che accomuna molti di questi parchi cittadini sono i suggestivi sentieri e percorsi tra i boschi.

Pasqua 2018: le mete alternative all’estero

A cura di Gabriele Mastroleo