CONDIVIDI
Buran
(YURI KADOBNOV/AFP/Getty Images)

Buran è in arrivo e ci sono tanti metodi e suggerimenti per difendersi dalle temperature basse che porterà. Tra questi anche una speciale dieta. 

Buran, la tempesta di vento siberiano che porterà temperature rigidissime, è in arrivo in questi giorni sulla nostra Penisola. Il termine deriva dal russo e significa “vento molto forte”. Una delle sue peculiarità, oltre al gelo, è quello delle tormente di neve che per il momento in Italia non si sono viste, ma che secondo i meteorologi potrebbero arrivare durante la prossima settimana.

Se volete approfondire le caratteristiche meteorologiche di Buran leggete qui:

Buran è in arrivo: ecco la dieta difendersi dal gelo

In base ad un’indagine Federcoopesca-Confcooperative e stando a quanto segnalato dall’Alleanza delle Cooperative agroalimentari ci sono dei cibi specifici che sarebbe opportuno consumare in generale quando è inverno e in particolar modo in  questo periodo nel quale come dicevamo le temperature in alcune zone d’Italia andranno ben al di sotto dello zero. Tra la frutta bisognerebbe scegliere le arance, le clementine e i kiwi, ideali per l’apporto di vitamina C. Tra la verdura invece andrebbero privilegiate tutte le varianti del cavolfiore, gli spinaci, le zucchine, le carote e i ravanelli grandi portatori di vitamina A.

Se volete consigli utili su come vestirsi in vista di questo vento gelido leggete qui:

Per assumere vitamina B, utile per trasformare in energia ciò che mangiano, dovremmo scegliere i cereali preferibilmente integrali, la carne rossa, le uova e i ceci. Pesce e latte invece sono gli elementi ideali per aiutare il nostro sistema immunitario grazie all’apporto di vitamina D. In caso di temperature veramente basse segnaliamo che  aringa, anguilla, sgombro possono dare un buon apporto di grassi che dovrebbero aiutarci nella protezione dal freddo. In questo senso vanno bene anche pesce spada, salmone e tonno.

F.B.