CONDIVIDI

jill-paider-facebook

Jill Paider è quell’esempio di donna che sa badare a se stessa e soprattutto, non incarna il clichet della donna casalinga che si occupa dei figli e di preparare la cena. Jill Paider è una famosa fotografa che ha viaggiato in tutto il mondo portando con sé solamente un piccolo bagaglio a mano. La storia e la sua intervista integrale la troviamo sull’Huffington Post e, così, scopriamo come Jill abbia visitato per lavoro 102 paesi come Cile, India, Giordania, Bolivia…e, per ognuno di essi, abbia cercato di trovare lo scorcio più suggestivo da immortalare e da portare poi agli occhi di tutto il mondo.

VIDEO NEWSLETTER

Tutti i suoi viaggi e le sue avventure sono state pubblicate da poco nel libro Carry-On Only. Confessions from 100 Countries (ovvero “Solo con il bagaglio a mano. Confessioni da 100 Paesi”) dove, tra le altre cose, Jill racconta di come per essere più rapida e smart negli spostamenti abbia deciso di muoversi e viaggiare solo con un bagaglio a mano in cui, gran parte del posto, era occupato dall’attrezzatura della sua macchina fotografica. Niente fronzoli e niente tacchi, solo spirito d’avventura: ecco cosa avremmo trovato nella sua valigia aprendola. Nel libro ci sono tantissimi consigli che Jill ha donato a tutti coloro che sognano di viaggiare e di visitare ogni angolo del mondo, proprio come lei. La prima cosa che Jill ha imparato è stata quella di capire cosa per lei era essenziale e cosa no. Cosa doveva assolutamente portarsi in viaggio e cosa invece poteva essere superfluo e occupare quindi spazio inutile in valigia.

Jill Paider, la passione per i viaggi

Questa passione per i viaggi, come racconta Jill stessa, è un qualcosa di innato, qualcosa che nasce nel cuore e vi rimane per sempre, un po’ come è successo a lei quando, dopo la prima vacanza alle superiori in Spagna ha capito che le sarebbe piaciuto viaggiare. Da quel momento non si è mai fermata. Come racconta poi all’Huffington Post, uno dei luoghi che maggiormente l’ha colpita è la Namibia, insieme al Sudafrica, Nuova Zelanda e Cile. Ma Jill di luoghi ne ha visitati talmente tanti che fa, oggettivamente molta fatica a scegliere.

Ciò che l’ha sorpresa maggiormente, nei suoi viaggi, è stato il fatto che nel mondo ci sono ancora molte persone che si stupiscono del fatto che una donna possa viaggiare da sola. Jill ha documentato tutti i suoi spostamenti anche per questo motivo: per dimostrare che una donna può fare tutto, con o senza un partner. Ovviamente, spiega, Jill, ci sono alcuni luoghi del mondo in cui viaggiare da sola per una donna è impegnativo, soprattutto dove le donne non hanno ancora raggiunto la parità di genere. In questo caso Jill però non rinuncia a visitare quel luogo, solo prende maggiori precauzioni sugli spostamenti e sull’alloggio, per essere il più sicura possibile.

Donne Viaggiatrici nel mondo

Se sei curioso di scoprire altre storie di donne viaggiatrici leggi qui:

Fonte Immagini Jill Paider Facebook